Banche

La difficoltà economica che l’Italia sta affrontando ha portato molte famiglie sulla soglia della povertà. I risparmi per molti si sono ridotti ormai all’osso e anche per diverse aziende sembra diventato necessario affidarsi a qualche forma di credito offerta dalle banche. Che sia per necessità o per realizzare un sogno, prima di chiedere un finanziamento, un mutuo o qualsiasi forma di credito servono due ingredienti. La consapevolezza di ciò che si vuole scegliere e la strategia che solitamente è in parte già metà della vittoria.

Per alcuni sembra impossibile poter fare qualche richiesta un po’ più impegnativa a una delle tante banche esistenti. In realtà esistono 7 mosse per ottenere un finanziamento. Eccole tutte descritte in questo articolo.

 

Come mettere ko le banche

Ebbene sì, oggi per chiedere un finanziamento sembra quasi di doversi allenare per un combattimento sul ring. Da mettere al tappeto in questo caso non è l’avversario, ma colui che deve elargire il credito: le banche.

Queste 7 mosse permetteranno a tutti di ottenere più facilmente un finanziamento. Attenzione però, non si tratta di formule magiche. Elementi come segnalazioni e altri problemi restano comunque varianti imprescindibili nella scelta delle banche di approvare o no un finanziamento.

 

Mutui, finanziamenti o altre forme di credito arriviamo, ecco le 7 mosse per ottenerli

Ecco le 7 mosse per ottenere un mutuo o un finanziamento:

  1. Presentarsi al momento giusto. Questa una delle prime cose da fare. Le tempistiche sono fondamentali. Richiedere un finanziamento quando si è alle strette non è mai la scelta giusta. Inoltre bisogna sapere che ci sono periodi in cui le banche sono più propense a elargire il credito. Occorre documentarsi.
  2. Fare richiesta a un solo istituto di credito. Da non confondere con il consultare che significa verificare la convenienza del finanziamento. Questo va fatto, ma al momento della richiesta effettiva occorre scegliere solo una di quelle banche. Questo perché altrimenti dalla centrali rischi più richieste o anche una simulazione con i dati personali segnalerebbe un rischio di urgenza.
  3. Scegliere il giusto numero di rate. Mai esporsi troppo. Le banche diffidano da chi sceglie più tassi di interesse a fronte di un periodo più lungo.
  4. Presentarsi con la documentazione completa.
  5. Scegliere il giusto prodotto finanziario dopo averli consultati confrontandoli con le proprie necessità. Fare questo è un ottimo bigliettino da visita nei confronti di un istituto di credito.
  6. Scegliere tra le banche quella giusta verificando anche le politiche di erogazione.
  7. Anche il dopo è importante. Una volta ottenuto il finanziamento, il mutuo o qualsivoglia forma di credito è importante seguirne l’andamento. Rinegoziare i termini e le condizioni è di fondamentale importanza. Permetterà al debitore di essere sempre un passo avanti rispetto alle banche. Un’ottima marcia in più per risparmiare.

Insomma non fanno miracoli, ma questi consigli possono dare un po’ più di sicurezza e vantaggio. E perché no, visto che le banche stanno chiudendo i conti a chi ha denaro stagnante, questa può essere una soluzione.

VIAVia