Non è affatto semplice realizzare animazioni in 3D. Ogni fase del processo è incredibilmente complessa, spesso sono richiesti numerosi team per creare anche piccole scene. Google vuole mettere a disposizione dei principianti – e non solo – il nuovo strumento Monster Mash, che consente a chiunque di sperimentare la realizzazione di animazioni 3D.

Come spiega Google sul suo blog, altri tipi di arte ed espressione creativa di solito hanno una “modalità casuale” che consente ai neofiti di sperimentare rapidamente nuove idee prima di passare a qualcosa di più complesso. Monster Mash lo fa mantenendo l’intero processo creativo bidimensionale, ossia utilizzando l’intelligenza artificiale per prevedere come dovrebbe apparire il prodotto finale.

Per prima cosa, dovrai disegnare il corpo del tuo soggetto. Quindi ogni arto, lasciando aperte le parti che intersecano il corpo. Questo passaggio è importante poiché segnala all’IA quali parti si intersecano e soprattutto come. Cliccando due volte sull’arto sarà possibile selezionarlo per ottenere una versione speculare sull’altro lato del modello 3D. Vi mostrerà, dunque, l’anteprima del modello 3D finito.

Google Monster Mash: realizzare le tue prime animazioni in 3D sarà più semplice di quanto pensi

Dopo aver dato vita al soggetto scelto, basterà recarsi nella scheda Animazione e scegliere la parte del corpo che desideri manipolare. Puoi spostare parti del soggetto in qualsiasi posizione e creare più punti in movimento utilizzando lo stesso metodo. Inoltre, puoi registrare questi movimenti e creare animazioni elaborate, tutto grazie all’intelligenza artificiale che percepirà cosa stai cercando di fare.

Ti ritroverai con un’animazione finale molto più complessa di quanto si possa pensare, considerati il tempo e lo sforzo necessari. Ovviamente, per gli esperti del settore, è uno strumento riduttivo. Tuttavia, è molto interessante per chi è alle prime armi o curioso di realizzare animazioni in 3D. Il codice dietro Monster Mash è tutto open source e disponibile su GitHub.