WhatsApp: aggiornamento rimandato, la privacy resta invariata per ora

Nel corso di questa primavera sono attese importanti novità per WhatsApp. Nelle prossime settimane, ad esempio, andranno a regime – dopo non poche polemiche di pubblico e addetti ai lavori – le nuove regole della chat in termini di privacy e condivisione dei dati. Proprio le nuove regole di WhatsApp porteranno tanti utenti a lasciare il servizio in maniera definitiva.

 

WhatsApp, da Maggio tanti utenti dovranno lasciare la chat

Le norme introdotte a partire da Gennaio interessato il legame tra la stessa WhatsApp e Facebook. Il disegno degli sviluppatori prevede la condivisione automatica dei dati della piattaforma di messaggistica con il social network. La comunicazione delle informazioni sarà riservata esclusivamente per rimodulare le pubblicità su Facebook e non per secondi fini.

Già da tempo, WhatsApp si riserva la possibilità di condividere i dati del pubblico con Facebook. Se sino al 2020 questa possibilità era legata alla scelta del singolo utente, a partire da Gennaio è stato introdotto l’obbligo di consenso. Gli utenti che rifiutano le norme per la privacy e la condivisione non potranno più accedere alla piattaforma di messaggistica.

Rispetto ai termini iniziali, WhatsApp ha concesso una proroga agli utenti per accettare definitivamente le nuove regole. Il periodo di transizione andrà a scadenza il prossimo 15 Maggio. Chi non avrà regolamentato entro tale data la sua posizione, dovrà lasciare per sempre il suo account di WhatsApp.

Il pubblico ovviamente non ha accettato di buon grado tale imposizione. Tante persone, indipendentemente dalle scelte della chat, hanno abbandonato WhatsApp per migrare su altre piattaforme di messaggistica come Telegram o Signal.