stranger things Stranger Things è di sicuro tra i prodotti Netflix più riusciti e famosi della storia della piattaforma. Si potrebbe dire che una buona fetta del successo raggiunto dalla piattaforma sia dovuto anche alla nascita di questo show. Stranger Things può essere considerato un grandissimo contenitore di cultura pop anni ’80. Le citazioni e i riferimenti all’epoca si sprecano sia a livello visivo che a livello narrativo.

Dopo tre stagioni divorate dai fan adesso, a causa del Covid-19, la quarta stagione pare tardare ad arrivare sulla piattaforma streaming. Un motivo questo di preoccupazione per tutti i fan che non vedono l’ora di scoprire il destino di alcuni dei personaggi più amati dello show. Uno tra tutti quello di Hopper, padre adottivo di Undi che sembra essersi sacrificato alla fine della terza stagione.

Stranger Things: ecco a che punto sono le riprese

 

Il completamento della serie TV sta registrando non pochi problemi, come già accennato, a causa della pandemia; le riprese procedono a rilento e spesso non si riesce a stilare un programma affidabile. Insomma sembra che la produzione di Stranger Things sia costretta a navigare a vista e adattarsi alle circostanze.

A confermare le difficoltà sul set lo stesso Gaten Matarrazzo, meglio conosciuto come Dustin, ecco le sue dichiarazioni: “Ci sono pochissime date affidabili. Si tratta più di un’ipotesi relativa a quando gireremo la prossima volta che legata a quando concluderemo il lavoro, quando verrà distribuita la stagione, tutto il resto, perché non sappiamo ancora giorno per giorno quando gireremo la prossima settimana”.