Stack è la nuova applicazione pensata da Google che potrebbe decisamente facilitare la vita di tutti quegli utenti soliti maneggiare una quantità non indifferente di documenti e di numerosi studenti sommersi da appunti. La funzionalità principale dell’app pensata da Area 120, startup del colosso di Mountain View, è infatti la digitalizzazione dei documenti, ma non solo!

Google sta per lanciare Stack, l’app per digitalizzare i documenti!

 

Il lancio della nuova app Google Stack dovrebbe avvenire in tempi brevi. Il colosso ha già dato il via alla fase di test negli Stati Uniti e presto potrebbe procedere con il rilascio ufficiale dell’applicazione in altri Paesi. Nei prossimi giorni, quindi, tutti gli utenti potrebbero avere la possibilità di sfruttare le funzioni offerte, tra le quali non vi è soltanto la digitalizzazione dei documenti.

Stack, infatti, consente di scansionare l’intero testo di qualsiasi tipo di documento scattando semplicemente una foto dal proprio smartphone, poi ne gestisce automaticamente il salvataggio decifrando il tipo di documento e inserendolo in un’apposita lista. Grazie all’utilizzo dell’intelligenza artificiale, Stack è in grado di rilevare le parti importanti del testo, e quindi evidenziarle; e di permettere all’utente di ricercare in maniera quanto più ottimale i documenti salvati in archivio.

Caratteristica rilevante, inoltre, è la protezione che Stack offre all’utente, il quale può salvaguardare i documenti scansionati, i quali saranno salvati dalla stessa su Google Drive, tramite il riconoscimento dell’impronta digitale o il riconoscimento facciale.

Google Stack non rappresenta un’app originale dal punto di vista tecnico poiché sono già presenti sul mercato numerose piattaforme che consentono di effettuare la scansione dei documenti. Ad attirare l’attenzione, però, è la possibilità offerta dal colosso di usufruire delle varie funzionalità gratuitamente.