Google è sempre intenta a cercare di migliorare i suoi prodotti e spesso esegue dei test su nuove funzioni. Questa volta è toccato a YouTube, che sta attualmente testando una nuova “eliminazione”.

Per la precisione, ha annunciato che inizierà a non mostrare più il numero di non mi piace di un video. Scopriamo insieme tutti i dettagli su questa nuova decisione del colosso.

 

YouTube non mostrerà più il numero di non mi piace dei video

Come dichiarato da YouTube stesso sul suo profilo Twitter, questa nuova scelta è stata presa in seguito alle segnalazioni di alcuni creatori di contenuti, che sono stati vittime di campagne mirate a riempire i loro video di pollici in giù. Ovviamente il proprietario del video potrà ancora vedere il numero di like e dislike, ma quest’ultimi rimarranno invisibili agli spettatori.

Al momento non è chiaro quanto esteso sia il test, né se questo riguarderà anche le app per smartphone o solo il sito web. Cambiando totalmente discorso, nelle ultime ore il colosso ha anche chiuso la pagina di ByoBlu. Si tratta dell’ennesima censura sempre più forte, sempre più soffocante. Il fondatore Claudio Messora ha appena pubblicato un editoriale in cui rilancia la sfida di una web tv che, lentamente, era riuscita a diventare quasi un mainstream della controinformazione.

ByoBlu chiuso, quindi. Messora tenta, entro il 10 aprile, di reperire i fondi per aprire un canale sul digitale terrestre. La raccolta punta a raggiungere il difficilissimo obiettivo di 150mila euro. ByoBlu può piacere o meno, alcuni contenuti possono risultare discutibili. Ma è lapalissiano sia la più grande fonte di controinformazione che si sia sviluppata negli ultimi dieci anni. Gioire di quanto accaduto è, di conseguenza, impossibile.