Home News Internet Satellitare: lanciati ben 96 mini-satelliti nelle ultime ore

Internet Satellitare: lanciati ben 96 mini-satelliti nelle ultime ore

Il progetto che mira ad una rete Internet satellitare diffusa in tutto il mondo, prosegue per la sua via. Negli ultimi giorni sono stati lanciati nell'orbita ben 69 mini-satelliti. Ecco i prossimi lanci.

Internet Satellitare: lanciati ben 96 mini-satelliti nelle ultime ore

Negli ultimi anni, il progetto dell’internet satellitare globale sta divenendo sempre più concreto. Tra i nomi che tutti ormai conosciamo vi è quello di Elon Musk con il suo servizio di connettività tramite satellite, SpaceX. Questo ad oggi ha lanciato in orbita ben 60 satelliti con grande successo. In particolare, i lanci effettuati fino al 14 marzo sono stati 22.

Internet Satellitare: la missione si fa sempre più concreta

L’ultimo lancio effettuato ha permesso a ben 96 mini-satelliti per l’internet globale di raggiungere l’orbita. Di questi, 60 fanno parte della costellazione Starlink della SpaceX di Elon Musk e 36 della costellazione OneWeb, di OneWeb e Airbus Defence & Space. Entrambi i tipi di satellite sono stati costruiti per l’orbita bassa terrestre, ciò vale a dire che si trovano a circa 550 chilometri di quota. Qual è lo scopo di tale progetto? Come vi abbiamo già detto in precedenza, questo servirà per la diffusione di internet nelle aree meno raggiungibili del Pianeta. Facendo il punto della situazione: il numero di satelliti della SpaceX in orbita ha superato 1.300 unità, mentre quelli di OneWeb sono arrivati a 146.

I satelliti OneWeb hanno raggiunto l’orbita attraverso la navetta russa Soyuz. Al momento siamo solo al quinto lancio, e ne mancano ben 14 entro il 2022. Per quanto riguarda i satelliti Starlink, questi sono approdati sull’orbita grazie ad un razzo riutilizzabile Falcon 9 della SpaceX. Si tratta, in tal caso, della missione numero 25. Il prossimo avverrà nel mese di aprile. Elon Musk ha intenzione di raggiungere le 1.500 unità in questa prima fase e ha già in piano di mandare in orbita 12.000 satelliti.