Diesel

La tecnologia odierna offre una ampia possibilità di scelta, tra soluzioni elettrificate, è altrettanto vero che le auto ibride ed elettriche non hanno ancora fatto breccia tra gli automobilisti. Una valida alternativa, però, può essere rappresentata dalle auto GPL. Vediamo come funziona questo impianto sulle auto diesel.

Motore GPL su macchina Diesel, di cosa si tratta

In commercio sono presenti kit di impianto GPL su diesel per trasformare tutte le vetture con motore a gasolio, con omologazione da Euro 0 ad Euro 6, in carburazione mix diesel e gasolio. Il Ministero dei Trasporti, il 14 Febbraio 2000, riconosce questa conversione ufficialmente.

Il funzionamento di questo impianto GPL su diesel è differente da un analogo sistema adottato su un motore a benzina perché i due carburanti, GPL e diesel per l’appunto, non sono immessi in alternativa, ma vengono miscelati.

Le modifiche richieste per installare un impianto GPL su auto diesel non sono affatto invasive. E’ sufficiente, infatti, installare degli iniettori che portano il gasolio direttamente nei collettori di aspirazione e la centralina elettronica di gestione. L’installazione dell’impianto su diesel non comporta perdite di potenza rilevanti. Dal momento che una parte del carburante è composto da gasolio, sui motori diesel GPL si attenua quella differenza di prestazione che solitamente viene avvertita.

Il costo di questi impianti su auto diesel, escludendo le spese per la manodopera e per l’omologazione, varia da 1.200 euro, per una vettura diesel a iniezioni con controllo della carburazione, a 1.800 euro per un’auto dotata di catalizzatore e di sistema a iniezioni sequenziale sfasata.