RobotBoston Dynamics ha lanciato un nuovo robot, il primo finalizzato ad avere una sola funzione. L’azienda, conosciuta per i suoi cani robot in grado di muoversi grazie a molteplici abilità suggestive e impressionanti, è pronta all’arrivo di “Stretch“.

Il nuovo robot è costruito con lo scopo specifico di spostare scatole nei magazzini riducendo il carico di lavoro talvolta esagerato. L’obiettivo è portare l’automazione nei vasti edifici al centro di aziende come Amazon. La società ritiene che sia indispensabile alleggerire il carico di lavoro degli addetti ai magazzini, soprattutto in vista della continua crescita dello shopping online.

Stretch assomiglia un po’ meno agli animali e più ad un classico robot, a differenza di altre creazioni Boston Dynamics, tra cui Spot. Un design in linea con il suo scopo. Stretch è il primo robot così semplice costruito sulla base delle richieste ricevute da aziende di tutto il mondo. “Scaricare materiali e merci è uno dei lavori fisicamente più difficili e avvilenti per gli operai che si occupano dei magazzini. Ed è qui che entra in gioco Stretch”, questo quanto dichiarato da Perry a Reuters.

Boston Dynamics: in arrivo Stretch, il robot con una sola funzione ma indispensabile

Stretch ha una piccola base mobile che gli consente di muoversi in spazi ristretti nei magazzini esistenti senza doverli riconfigurare per l’automazione. È dotato di un braccio e di una pinza intelligente con sensori avanzati. Inoltre, supporta telecamere con visione artificiale. “Al momento stiamo cercando di testare la raccolta di scatole di circa 23 kg. La nostra velocità massima ammonta a 800 scatole all’ora”.

Gli analisti affermano che il settore del magazzinaggio ha affrontato un 2020 estremamente complesso. Lo shopping online durante la pandemia che stiamo fronteggiando è talmente diffuso che una rivisitazione dei magazzini è altamente necessaria. Boston Dynamics non ha annunciato alcun prezzo ufficiale per Stretch. Tuttavia, ha affermato che può essere installato “senza richiedere costose riconfigurazioni o investimenti in nuove infrastrutture”.