Toyota Mirai: rivoluzione ad idrogeno, arriva l'auto di seconda generazione

L’idrogeno rappresenta la base della sostenibilità. Sta infatti diventando una risorsa vitale da utilizzare nei veicoli stradali ma anche nei treni, nelle navi e negli aerei, e per generare energia per l’industria, le imprese e le case. In rappresentanza della prima categoria non può non esserci Toyota. L’azienda automobilistica già dal 1992 aveva pensato ad un veicolo elettrico a celle a combustibile di idrogeno. Nel 2014 fece poi il suo exploit con la berlina Mirai. L’azienda non si è fermata nel corso del tempo ed ha proseguito il suo percorso verso il rispetto dell’ambiente.

Toyota Mirai: le novità della vettura a idrogeno

A breve, nel 2021, arriverà la seconda generazione della berlina Toyota a zero emissioni, con trazione elettrica e celle a combustibile a idrogeno. La nuova Mirai è costruita sulla piattaforma modulare GA-L di Toyota, con un abitacolo a cinque posti più capiente. Toyota ha inoltre inserito un (terzo) serbatoio supplementare di idrogeno, che permetterà di aumentare del 30% l’autonomia di guida dell’auto fino a circa 650 km.

La nuova Toyota Mirai ha ben tre allestimenti. La versione d’ingresso è la Pure: con cerchi in lega da 19”, fari BI-LED con abbaglianti automatici, Display da 12,3″, navigatore satellitare, impianto JBL da 14 speaker, clima bi-zona, interni in tessuto, sedili anteriori riscaldati, air purification system e l’ultima evoluzione del Toyota Safety Sense. La versione intermedia è la Essence: con Fari Bi-LED a doppia lente con abbaglianti adattivi, indicatori di direzione multi-LED pelle sintetica, caricatore cellulare senza fili, vetri oscurati, Parking support alert, Panoramic View Monitor (4 telecamere per visuale a 360°), monitoraggio angoli ciechi, volante riscaldabile e Luce di ambientazione (8 colori disponibili). Infine vi è la versione Essence+: con cerchi in lega da 20” neri, tetto panoramico, Head-up Display a colori, specchietto elettrocromatico con telecamera, sedili in pelle premium, climatizzatore a 3 zone, sedili anteriori e posteriori riscaldabili, ventilati e sedile guidatore con regolazione elettrica del supporto lombare e funzione memoria.

In Italia Toyota Mirai partirà dai 66.000 euro e sarà offerta con la nuova formula di noleggio KINTO ONE. Questa prevede un canone mensile per la versione Essence di 1.200 euro (anticipo 0, iva esclusa, 36 mesi e percorrenza 45.000 km). Quando arriverà? Si presuppone il suo approdo entro fine marzo.