QR Code: tutto ciò che c'è da sapere sul codice a barre bidimensionale

Il QR Code altro non è che un un quadrato con impresso un codice unico e riconoscibile dalla fotocamera di uno smartphone o tablet, il quale permette di accedere a una serie di funzioni tramite l’inquadratura di una matrice speciale. Di tali codici ve ne sono quantità spropositate e per questa ragione nessuno ci fa più caso. Ma avete mai pensato a crearne uno? Ve lo spieghiamo noi di Tecnoandroid!

QR Code: come crearlo

Ogni codice è formato da quattro quadrati che vengono posizionati agli angoli di ogni matrice. Questi hanno la funzione di impostare l’orientamento e l’angolazione del codice quando questo viene scannerizzato.

Per crearlo basta pochissimo: un’app valida e un po’ di pazienza. Noi vi consigliamo QR Code Generator. Grazie a questa basterà selezionare il tipo di contenuto da linkare sul QR (url, email, brano mp3, video e molto altro) e il gioco è fatto. Altrimenti potrete scaricare QR Code Scanner & Generator, disponibile solo su Play Store e App Store, e adatta sia per generare che per leggere il codice.

In alternativa, si può creare QR Code rivolgendosi alle diverse possibilità presenti online e nei principali store:

  • QR Stuff – è necessaria la versione gratuita per i classici, mentre per quelli dinamici serve una sottoscrizione a pagamento.
  • The-QRcode-generator – la si trova su Chrome e permette di creare codici QR dinamici sempre gratis. Ottima interfaccia, richiesta autenticazione con account Google.
  • WhazInIt – dà modo di creare QR Code in formato classico ma compresi di logo. Non è necessario l’abbonamento né la funzionalità premium.