huawei-sostituire-android-harmony

È passato tantissimo tempo da quanto a Huawei è stato reso impossibile ricevere la licenza Android. In sostanza è passato tanto tempo da quando si è iniziato a parlare di un concreto arrivo dell’alternativa come sistema operativo, HarmonyOS. Quest’ultimo lo abbiamo già visto su dispositivi, ma mancano ancora gli smartphone.

L’attesa dovrebbe essere finita. Quello che già si è detto nelle scorse settimane è che i P50 di Huawei avrebbe avuto a bordo tale sistema operativo di base. Sarebbe in sostanza diventare i primi modelli ad averlo, ma qualcosa potrebbe cambiare. Il colosso cinese è pronto ad aggiornare i top di gamma già venduti.

Nello specifico si sta parlando dei P40, Mate 40 e Mate X2. Questi modelli già in commercio riceveranno un aggiornamento. Si parla del passaggio da Android ad HarmonysOS 2.0. Un passaggio importante che segnerà l’inizio di tutto un processo dedicato a quasi tutti i modelli del marchio e quelli di Honor.

 

Huawei e la sostituzione di Android

Sarà un banco di prova importante per Huawei perché anche nonostante tutte le difficoltà sorte negli due anni, il colosso continuerà a produrre smartphone. Certo, attualmente ha ridotto di molto il volume e di parecchio, ma è una mossa in attesa di una situazione migliore a livello mondiale. Tra i problemi più grandi c’è il discorso della carenza di chip che colpisce la compagnia molto più di altre per l’impossibilità di commerciare con nomi importanti come TSMC.

A riprova del fatto che Huawei ci proverà ancora c’è il fatto che si è assicurata il diritto esclusivo di utilizzare i nomi da P60 a P100. In sostanza, si parla di cinque generazioni di top di gamma, o quasi, del marchio. C’è da dire che da prenotare un nome a creare un dispositivo ce ne passa molto.