Sono state diverse le VPN che abbiamo potuto testare e provare nel corso degli ultimi anni, consci del fatto che questi servizi andranno a prendere sempre più quote di mercato in futuro, ponendosi come dei software essenziali in una società perennemente connessa. Abbiamo quindi riprovato NordVPN, azienda leader nel settore che si presenta con la reputazione di miglior servizio VPN attualmente sul mercato.

Protocolli di sicurezza e funzionalità

Una VPN, acronimo di Virtual Private Network, permette una navigazione anonima e in totale sicurezza sul web, celando l’indirizzo IP del dispositivo e non conserva traccia dei log di navigazione (cioè le sessioni degli utenti).

Il totale anonimato è garantito dai migliori protocolli di sicurezza (OpenVPN, L2TP/IPSec, SSTP e IKEv2, per citarne alcuni) e crittografia AES-256 di livello militare. NordVPN è la prima azienda ad adottare un nuovo protocollo di sicurezza basato su WireGuard®, NordLynx. Dai test effettuati (più di 256,886) emerge che NordLynx permette una maggiore velocità di navigazione e di download, con gli stessi standard di sicurezza e privacy.

blank

NordVPN ha una rigida politica “no-log” e in piena trasparenza, ha recentemente superato un ulteriore test di sicurezza atto a certificare che l’azienda non monitora ne tiene traccia delle attività di navigazione. NordVPN assicura che tutti i server sono dotati soltanto di memoria RAM, ciò rende impossibile, anche volendo, conservare qualsiasi dato.

Importantissimo parlare di Leak, cioè perdite di dati causate da software o da browser che permettono eventualmente ad hacker o ai provider di risalire al vostro indirizzo IP e tracciare la vostra attività. NordVPN garantisce protezione specifica contro i Leak, che abbiamo deciso di testare con server su diverse zone, Islanda, Canada e Hong Kong. Gli indirizzi ip e dns sono collegati, quindi nessun leak è avvenuto.

Immancabile il Kill Switch e lo Split Tunneling. Il Kill Switch permette di interrompere la connessione del dispositivo se la VPN smette di funzionare. Sulla stessa logica, App Kill Switch permette di assegnare delle app da chiudere automaticamente se la connessione con NordVPN si interrompe. Lo Split Tunneling instrada invece il traffico solo su determinate applicazioni, per evitare di perdere l’accesso ad alcuni servizi come l’online banking.

Dispositivi supportati

Non c’è dispositivo che non sia supportato. Il client NordVPN è disponibile per Windows, macOS, Linux parlando di desktop. Supporta Android e iOS per il mobile oltre che AndroidTV e le apposite estensione per Google Chrome e Firefox. Il limite massimo è di 6 sessioni attive contemporaneamente.

C’è però un vantaggio per i più esperti. La possibilità di installare il client NordVPN direttamente all’interno del router con una guida per i modelli più venduti sul mercato. Viene meno in questo caso il limite di 6 sessioni, sarà il router che risulta l’unico dispositivo connesso, a offrire la connessione già filtrata al resto dei dispositivi.

L’esperienza utente migliore è sicuramente offerta sulla versione desktop, per Windows e macOS, avendo ampia scelta di opzioni e di personalizzazione in base al nostro uso. Le app mobile hanno meno possibilità di personalizzazione, ad esempio su iOS è attivo di default il kill switch, mentre per Android la stessa feature si ottiene attivando l’impostazione “Always on VPN”

Velocità di connessione

NordVPN si avvale di 5400 server diversi. La bontà dei protocolli di sicurezza e delle tecnologie usate si nota anche qui. Ho svolto diversi test e provato la connessione con le stesse modalità di test già affettuate per la prova leak. La velocità di connessione, sia in download che in upload, è rimasta pressoche costante, su server Europei ma sopratutto su server asiatici e Americani.

I server risultano poi estremamente ottimizzati anche per un utilizzo P2P. Durante l’uso di NordVPN in abbinamento al download di file tramite software torrent non ho mai riscontrato cali significativi di velocità (durante l’uso P2P ho ripetuto nuovamente i test leak, che hanno evidenziato lo stesso ottimo risultato precedente).

Il ping subisce un incremento significativo, ma sempre nella media, nel caso di connessione su server dislocati in altri continenti. Il ping non ha tuttavia influenzato l’esperienza anche durante la visione di contenuti video in HD. Entriamo quindi nel vivo della funzione più richiesta di una VPN, ovvero l’uso in abbinamento ai servizi streaming.

Streaming e cataloghi dei servizi

Dopo il tema sicurezza uno dei motivi, se non il principale, che spinga all’acquisto di una VPN è l’utilizzo per sbloccare i contenuti video sui vari servizi streaming Neflix, Amazon Prime Video e Disney+. Tutti i vari provider applicano delle restrizioni ai cataloghi sulla base del paese dove si è geolocalizzati. Il catalogo statunitense ad esempio è molto più ampio rispetto al nostro, e sfruttando NordVPN per connettersi a server negli Stati Uniti, è possibile eludere il controllo ed averne libero accesso.

Ci sono poi quei servizi di streaming non ancora disponibili in Italia, accessibili solo tramite l’utilizzo di una VPN: famoso il caso di Hulu, ma anche il neo-arrivato HBO Max fa parte di questa categoria. Per accedere a questi servizi, basta connettersi a NordVPN e collegarsi ad uno dei tantissimi server presenti negli Stati Uniti per creare l’account e godersi di serie TV e film esclusivi.

Per gli appassionati di sport, invece, i vantaggi non finiscono qui. Una VPN, infatti, vi permette di accedere a servizi come SkyGo e DAZN ovunque voi vi troviate. Se, per esempio, siete all’estero (a tempo indeterminato o temporaneamente) l’accesso a queste piattaforme è tutt’altro che flessibile, ancor meno se ci si trova fuori dall’Unione Europea. Con NordVPN, basta collegarsi ad un server in Italia o in Europa (per DAZN occorre infatti collegarsi ad un server Tedesco e fare log-in con l’account italiano) per non perdersi nessun evento sportivo importante, anche a KM di distanza da casa.

Molte altre VPN, a causa di protocolli di sicurezza e crittografia non troppo performanti,  subiscono lo stesso le restrizioni dai vari provider, che non amano molto la pratica di vedere i loro cataloghi disponibili in altri paesi, nonostante a tutti gli effetti sia perfettamente legale. NordVPN non perde un colpo, la connessione ai server, l’accesso al catalogo e la riproduzione non sono mai stati bloccati e non ho mai riscontrato problemi di alcunchè.

La velocità di riproduzione è ottima, durante la visione di diversi contenuti ed in diverse fasce orarie della giornata non ho riscontrato rallentamenti significativi ne avuto problemi di buffering. La qualità dello streaming è sempre stata mantenuta in HD e ultra HD confermando ancora una volta l’ottimo lavoro di ottimizzazione dei server.

L’accesso ai contenuti geolocalizzati è possibile da qualsiasi device, sia quindi da mobile con Android e iOS, che da desktop con Windows, macOS e Linux.

Prezzi e conclusioni

Quanto vale tutto questo? Quanto è importante per voi poter navigare in totale anonimato e sicurezza? Quante volte vi connettete a Wifi libere, esponendo a rischi i vostri device e i vostri dati?

Per la mia opinione, posso affermare che NordVPN risulta imbattibile anche sul prezzo. Sono ben 3 le proposte di abbonamento tra cui è possibile scegliere:

La proposta a 24 mesi è sicuramente la più interessante per il prezzo su cui si pone e per il grande risparmio offerto. Da una recente statistica, un italiano spende circa 21€ al mese solo per il consumo di caffè, è facile capire come 2.97€ per sicurezza e intrattenimento sia una cifra veramente irrisoria e ben spesa.

A questo link potete confrontare i vari pacchetti offerti e scegliere quello che più fa al caso vostro. Nella stessa pagina sono presenti recensioni di alcuni utilizzatori del servizio, tra cui anche famosi Youtube, e i vari riconoscimenti e premi vinti nel corso degli anni per l’ottimo prodotto offerto sul mercato.

Non manca la garanzia soddisfati o rimborsati. Potete provare il servizio per un massimo 30 giorni ed essere completamente rimborsati se le vostre aspettative non sono state soddisfatte.

NordVPN è sicuramente un servizio indispensabile, di cui non potrete più fare a meno una volta capiti tutti i vantaggi che offre rispetto a tutti gli altri competitor sul mercato. La nostra prova è stata superata a pieni voi, e il consiglio che posso darvi è sicuramente di non rinunciarvi, provare e acquistare quella che è la VPN migliore sul mercato.

Solo per un tempo limitato, è in corso la speciale promozione per il compleanno di NordVPN: oltre al fortissimo sconto, infatti, c’è anche la possibilità di vincere ben 24 mesi gratuiti aggiuntivi, visitando il sito da questo link.

blank