Il social network Facebook prosegue la propria battaglia per cercare di migliorare la propria piattaforma e fare quindi in modo che i contenuti siano pubblicati rispettando tutte le norme e l’educazione reciproca.

Proprio per questo motivo sta portando avanti la propria battaglia contro i gruppi, presenti sulla piattaforma, che non fanno altro che disseminare notizie false. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Facebook si batte contro i gruppi che danno false notizie

Dopo le iniziative messe in campo sul sostegno alle campagne di vaccinazione, arrivano nuovi strumenti per combattere la diffusione di contenuti falsi e dannosi e di incitazione all’odio all’interno dei Gruppi, sia pubblici sia privati. Si tratta di un lavoro di lunga data messo in atto dalla società di Mark Zuckerberg e che necessita di essere affinato costantemente.

L’obiettivo è quello di eliminare i gruppi potenzialmente pericolosi e sostenere quelli che rispettano le regole e che danno valore aggiunto alle persone. Questa è la decisione presa dal colosso per dare meno visibilità ai gruppi che trattano temi sanitari. Facebook avrà meno pietà verso i Gruppi che violano le regole, e chi pubblicherà contenuti particolarmente dannosi sarà rimosso senza ricevere troppi richiami.

La piattaforma andrà comunque ad informare gli utenti che stanno entrando in un gruppo che in precedenza ha violato le regole e le notifiche degli inviti a questi gruppi verranno limitate. Inoltre, i contenuti del gruppo saranno diffusi in modo ridotto per impedire che siano in vista nel News Feed. In casi più difficoltosi, la piattaforma potrà bloccare anche un singolo membro del gruppo in modo che possa leggere le pubblicazioni ma non ne possa più fare.