Dopo l’annuncio di Microsoft Mesh, la piattaforma che potrebbe decisamente rivoluzionare il modo di fare riunioni e semplici videochiamate grazie all’utilizzo degli ologrammi, Facebook afferma di essere a lavoro su un nuovo modo di “viaggiare”. Zuckerberg ha recentemente dichiarato che, entro il 2030, grazie ai dispositivi Oculus sarà possibile “teletrasportarsi” in qualsiasi luogo.

Facebook: entro il 2030 sarà possibile “viaggiare” grazie ai dispositivi Oculus!

 

La realtà aumentata nei prossimi anni offrirà opportunità decisamente importanti. I principali colossi del settore sono già impegnati nella messa a punto di tecnologie particolarmente interessanti. Apple potrebbe lanciare nel 2030 delle lenti a contatto per la realtà mista e Microsoft, invece, ha già presentato la nuova piattaforma che consentirà di essere “presenti” alle riunioni tramite gli ologrammi.

Sugli ologrammi sembra essere a lavoro anche Facebook. In una recente intervista, Zuckerberg, CEO di Facebook, ha infatti dichiarato che tra meno di 10 anni grazie ai dispositivi Oculus sarà possibile sfruttare gli ologrammi e “viaggiare” in maniera più che innovativa, senza dover spostarsi dal luogo in cui ci si trova. La tecnologia, oltre a favorire gli spostamenti e a proporre un nuovo modo di sfruttare la realtà aumentata, afferma Zuckerberg, offrirebbe dei vantaggi anche sull’impatto ambientale andando a modificare le abitudini di ognuno.

Lo scopo di Facebook, quindi, sembra essere quello di lavorare affinché possano essere disponibili, in un lasso di tempo che non supererà i 10 anni, dei dispositivi, presumibilmente degli occhiali intelligenti, tramite i quali ognuno di noi avrà la possibilità di “teletrasportarsi” metaforicamente nel luogo desiderato in qualsiasi momento.