Postepay e come difendersi dalla truffa: ecco il nuovo tentativo di phishing

Optare per le situazioni più semplici ma soprattutto sicure risulta sempre una buona scelta alla luce di ciò che accade al giorno d’oggi. Purtroppo sono tantissimi gli utenti che spesso si lasciano sopraffare dalle truffe, le quali riguardano soprattutto l’ambiente della finanza. Avere una carta di credito, di debito o prepagata può comportare tanti benefici ma anche diversi problemi se non si fa attenzione ad alcuni messaggi.

Purtroppo una delle più bersagliate, vista la sua diffusione sul territorio, è la Postepay di Poste Italiane. I truffatori hanno ideato i tentativi di phishing, i quali non sono altro che messaggi che sembrano arrivare dalla filiale ma che mirano solo a rubare le vostre credenziali. Con questo trucco infatti sarà possibile puoi svuotare i conti correnti, lasciando gli utenti di stucco.

 

Postepay: così è scritto il nuovo messaggio che sta truffando le persone in questi giorni

Gentile Cliente,

Ti comunichiamo la modifica delle Condizioni Generali del Servizio di Identità Digitale “PosteID abilitato a SPID” nella nuova versione.

Cosa cambia per te?

  • Il servizio base, cosi come descritto nelle Condizioni Generali del Servizio, è gratuito per le persone fisiche. Non ci sono modifiche per quanto riguarda le funzionalità e l’utilizzo dell’Identità Digitale.
  • Eventuali future modifiche alle Condizione Generali del Servizio saranno rese note ai Titolari, con congruo anticipo, tramite apposita informativa sul Sito o in Bacheca o con ulteriori canali o modalità che Poste ritenesse di adottare.

RICORDA CHE,

Non puoi più utilizzare la tua carta PostePay se non accetterai le modifiche contrattuali. Inoltre abbiamo bisogno della tua collaborazione, dovrai aggiornare le informazioni del tuo profilo online entro 48 dalla ricezione di questa comunicazione.

PROCEDI CON L’AGGIORNAMENTO