blank

Android Auto, è ormai chiaro da tempo, non è un software perfetto. Non che possa esistere un programma degno di tale attributo, ma i problemi riscontrati dagli utenti durante l’utilizzo sono molto frequenti e spesso anche di grave entità.

Non ultimo, in questi giorni numerosi fedelissimi Android hanno lamentato l’impossibilità di connettere il proprio smartphone al supporto dell’auto (come avvenuto per gli utenti con Samsung Galaxy), oppure altro genere di difficoltà – che vanno dalle più semplici da risolvere sino al blocco totale del proprio dispositivo.

Il tutto ruota attorno ad una realtà con cui Google dovrebbe prima o poi fare meglio i conti, considerando che segnalazioni le sembrano trasversali a qualsiasi aggiornamento o modifica apportata al sistema (a prescindere dalla versione, un numero rilevante di utenti si ritrova ad avere grosse difficoltà nell’avviare, connettere e impiegare il software). E questa realtà è la dipendenza di Android Auto dalle altre applicazioni Google installate sul dispositivo.

Android Auto, ecco come potreste risolvere i problemi riscontrati in questi giorni

La stretta correlazione, spesso ignota all’utente, fra Android Auto e le altre app presenti sul proprio smartphone costituisce un enorme limite per questo programma. I Servizi Google, l’app Google, Google Maps e il motore text to speech Google rappresentano solo alcuni dei software con cui dialoga la piattaforma per veicoli: appare chiaro come anche il semplice aggiornamento (fra l’altro a cadenza quasi quotidiana per alcune app) di uno tra questi software potrebbe creare bug e difficoltà agli users.

Perfino app che direttamente non hanno nulla a che vedere con Android Auto potrebbero creare interferenze con il sistema: è il caso di Google Chrome, che non dovrebbe avere alcun potere sull’app (non è presente tra i software cui si può accedere dal display della vettura né appartiene a quel pacchetto di software senza cui la piattaforma non può funzionare correttamente).

Eppure, anche il browser di ricerca made in Google potrebbe essere causa di problemi nell’utilizzo di Android Auto.

La soluzione? Se riscontrate problemi, provate ad aggiornare anche Google Chrome: un utente ha infatti casualmente scoperto che effettuando un rollback di Chrome alla versione originale, le criticità nella connessione venivano risolte. Per questo motivo, Google ha preso in carico la segnalazione e ha pubblicato alcuni aggiornamenti correttivi per il bug.