blank

È notizia di pochi giorni fa che Vodafone abbia ufficialmente spento il 3G per concentrarsi esclusivamente sul 4G e, dove disponibile, sul 5G. Quest’ultima tecnologia è stata recentemente oggetto di una vasta gamma di teorie e cospirazioni, ma cosa cambia rispetto al 4G?

Continua a leggere per saperne di più

La differenza principale, di cui ci occuperemo, è rappresentata dalla velocità di navigazione: la velocità media sarà infatti molto più alta, sia in download che in upload, il che faciliterà il trasferimento dei dati e minimizzerà il lag durante lo streaming. Non è un caso, infatti, che si parli del 5G anche dal punto di vista medico, e si immagina un futuro in cui i medici potranno effettuare visite a distanza e anche interventi chirurgici controllando robot.

Il 5G, infatti, è destinato ad aprire una nuova era nei dispositivi IoT, nel campo della domotica, ma anche nell’industria, e nelle smart city, oltre chiaramente anche nel gaming.

A livello tecnico, rispetto al 4G, il 5G gestirà comunicazioni e copertura in modo alternativo, grazie all’utilizzo di diverse onde radio con più frequenze dati. Il 5G, infatti, sfrutta esclusivamente il wireless e il segnale si sposterà tra diverse antenne senza utilizzare fili, mentre il 4G si basa su una fibra ottica con una rete di cavi che poi arrivano alle torri.

Continua a leggere e seguire Tecnoandroid per restare aggiornato su tutte le novità dell’ultimo momento che riguardano tecnologia, informatica, scienza, cronaca e cultura generale. Sono in arrivo news imperdibili nei prossimi giorni.