tasse

Arrivano novità sul fronte tasse per gli italiani che nel corso dei prossimi mesi saranno chiamati a pagare le cartelle esattoriali e i pagamenti arretrati nei confronti del Fisco. Proprio in queste ore infatti è stato promulgato il decreto che legifera sui tempi di riscossione da parte dell’Agenzia delle Entrate.

 

Tasse e Fisco, garantito lo stop almeno sino a fine Aprile

Come noto, a seguito dell’ultima proroga, lo stop ai pagamenti delle cartelle esattoriali era fissato allo scorso 28 Febbraio. Il nuovo Governo Draghi però ha ulteriormente sportato in avanti la data del via per i pagamenti, garantendo agli italiani una nuova proroga. Lo stop alle tasse arretrate sarà garantito almeno sino al prossimo 30 Aprile.

Anche questo provvedimento, così come i precedenti nasce come risposta alla perdurante emergenza sanitaria. Il rinvio dei pagamenti delle tasse arretrate nei confronti del Fisco viene infatti considerato misura a sostegno ai redditi sia per i singoli cittadini sia per le partite IVA.

I dati sulle tasse da pagare per gli italiani sono a dir poco clamorosi. In base agli ultimi rilevanti dell’Agenzia delle Entrate sono pronte a partire da qui ai prossimi mesi ben 50 milioni di cartelle esattoriali. Il bacino di cittadini coinvolti tra privati ed imprese supera i 9 milioni di unità.

Ancora in discussione la possibilità di introdurre una misura di saldo e stralcio per il pagamento delle cartelle esattoriali. Ciò che è invece è certo è la nuova rottamazione dei pagamenti dovuti al Fisco con intervello di date previsto tra il 2000 ed il 2015.