stipendi

Una grande novità per questo 2021 è in arrivo per gli italiani. Gli stipendi di tanti lavoratori, nei prossimi mesi, saranno più ricchi grazie alla presenza di un bonus dal valore di 100 euro. L’accredito extra sulla propria busta paga è garantito attraverso una riduzione del cuneo fiscale Irpef sul pagamento lordo.

 

Stipendi, a chi spetta il nuovo bonus dal valore di 100 euro

Il bonus di 100 euro rappresenta un’integrazione del famoso “bonus 80 euro” del Governo Renzi. Proprio come per l’accredito degli 80 euro, anche l’incentivo da 100 euro sarà disponibile direttamente sul valore netto degli stipendi dei lavoratori dipendenti. Non sarà quindi necessaria alcuna richiesta per ottenere quest’agevolazione.

Avranno diritto in automatico al bonus di 100 euro tutti gli italiani che hanno un contratto stabile con un relativo reddito annuo lordo dal valore inferiore di 28.000 euro. Nella categoria rientrano quindi anche tutti gli ex beneficiari del bonus Renzi: per costoro è semplicemente prevista un’integrazione di 20 euro sul precedente incentivo.

Oltre ai lavoratori, in base al testo della scorsa Legge di Bilancio, la riduzione IRPEF con annesso accredito di 100 euro sugli stipendi sarà garantita anche ai disoccupati che percepiscono l’indennità di fine lavoro ed ai neogenitori. Dal bonus di 100 euro sono esclusi invece gli italiani che percepiscono il reddito di cittadinanza, i titolari di reddito da pensione e coloro che usufruiscono già di agevolazioni a sostegno del reddito.

Infine, non solo la fascia sino a redditi lordi di 28.000 euro. In base alle attuali disposizioni, anche i lavoratori che arrivano ad un reddito di 40.000 euro potranno ricevere incentivi proporzionali sui loro stipendi mensili.