covid-19

Il Covid resta un grande incubo per milioni di italiani. La pandemia è tutt’altro che conclusa ed anzi, i numeri in questi ultimi giorni, tornano a crescere sia per quanto riguarda i casi sia per le ospedalizzazioni. Non mancano però le buone notizie. La campagna di vaccinazione è ufficialmente partita e dopo i primi tre sieri già approvati da EMA, a breve è previsto l’ok per un altro vaccino.

 

Covid, arriva il quarto vaccino: quando la fine della pandemia

Nelle scorse ore, l’FDA americana ha approvato il vaccino anti Covid di Johnson&Johnson, una notizia che lascia ben sperare anche i cittadini europei. Il farmaco è attualmente in revisione da parte di EMA e dovrebbe essere approvato nel Vecchio Continente entro la metà di Marzo.

Johnson&Johnson si andrà quindi ad unire agli altri tre vaccini disponibili (Pfizer, AstraZeneca e Moderna), ma con una sostanziale differenza. A differenza di questi ultimi tre, infatti il vaccino Johnson&Johnson è monodose. Ciò significa che per la sua efficacia non vi è bisogno di un richiamo. 

Con il quarto siero anti Covid – che sarà disponibile in Italia da Aprile – potrebbe accelerare in maniera considerevole la campagna vaccinale. A differenza di altre nazioni come il Regno Unito o Israele, i numeri dell’Italia e dell’Europa per le vaccinazioni sono più bassi. Tuttavia, la luce in fondo al tunnel non è lontana. Proprio nel Regno Unito ed Israele ci si avvicina a quell’immunità di gregge che lascia pensare ad una fine della pandemia. L’obiettivo dell’Europa è raggiungere questo obiettivo entro la fine dell’estate.