apple-livello-riparabilità-iphone

Quando si parla riparabilità di un dispositivo elettronico con Apple è sempre un grosso problema. Tra iPhone, iPad, MacBook e quant’altro, c’è sempre da discutere e negli anni è successo di tutto, come lo stesso colosso che porta in tribunale un riparatore non ufficiale. Ora, a causa di una legge europea, la compagnia ha inserito un’etichetta di riparabilità sui dispositivi elencati in Francia.

Se si va sul sito ufficiale di Apple francese si possono trovare i vari i dispositivi del marchio con qualcosa in più rispetto a prima, una piccola immagine che mostra quanto il suddetto risulta facile da riparare. Una mossa interessante, ma che lascia aperti diversi dubbi sulla veridicità dei suddetti numeri.

 

Apple: il diritto alla riparazione

Per quanto riguarda gli iPhone di ultima generazione, tutti i modelli ricevono un punteggio di 6/10 che si può vedere come una certa facilità di riparare questi dispositivi. Al contrario, la precedente generazione ha una media di 4,6/10, un dato oggettivamente brutto mentre. Il risultato migliore l’ha ricevuto l’iPhone SE con 6,2/10 mentre il peggiore lo ha ricevuto l’iPhone XR con 4,5/10. Per i MacBook il risultato è variabile. Con quelli di ultima generazione si parla di 6,3/10 per il modello da 16 pollici, 6,5/10 per quello da 13 pollici e 5,6/10 per il 10 pollici.

Il punteggio si basa su diversi criteri come la disponibilità dei pezzi di ricambio, i tempi di consegna dei pezzi, la possibilità di accesso alle informazioni in merito, il rapporto di costo dei pezzi e altro ancora. La domanda però sorge spontanea, per chi sono questi numeri in realtà?

Andando oltre al fatto che non tutti gli utenti sono in grado di riparare un dispositivo elettronico come uno smartphone, con gli iPhone o altri dispositivi Apple la situazione cambia completamente. Negli anni il produttore ha introdotto sistemi che limitano la riparazione da parte di chi non è un riparatore autorizzato ufficiale.