Sony, PlayStation 5, PS5, Digital Edition, console war, Xbox Series X, Microsoft, giochi, Dual SenseUna PlayStation 5 è apparsa su Amazon ad un prezzo esagerato, in preda al panico dei consumatori che cercano ormai da mesi di acquistare la nuova console.

La console è stata venduta per circa 1.075 sterline, apparentemente approfittando della mancanza di scorte per aumentarne il prezzo. La PlayStation 5 presente su Amazon non è stata venduta direttamente da qualcuno di riconoscibile. L’utente si identifica come “Christmas Console“. Pertanto, l’acquisto potrebbe non rispettare le condizioni che Amazon normalmente applica ai prodotti.

Tali aumenti considerevoli dei prezzi di partenza non sono rari. I rivenditori hanno guadagnato ingenti somme di denaro utilizzando sistemi automatizzati. Infatti, i bot permettono di acquistare le nuove PlayStation 5 alla rinfusa e poi rivenderle a prezzi gonfiati sul mercato, utilizzando i servizi online. I prezzi elevati su Amazon rilevati di recente sono solo uno dei tanti casi di e-commerce, anche molto noti, che fanno da tramite per tali “truffe“.

PlayStation 5: scorte esaurite in pochi secondi e spesso sono solo truffe

I rifornimenti, piuttosto sospetti, tendono ad arrivare con poco o nessun preavviso ufficiale, in piccole quantità e in momenti imprevedibili. Ciò ha lasciato i fan in impaziente attesa di qualsiasi tipo di aggiornamento, nella speranza di poter battere altri consumatori per entrare effettivamente in possesso della PS5 lanciata lo scorso novembre.

Molti hanno espresso la loro frustrazione in merito a queste continue truffe. Alcuni utenti hanno dichiarato che abbandoneranno completamente la corsa. Dunque, aspetteranno fino a quando saranno disponibili quantità affidabili di PlayStation 5 presso i rivenditori ad un prezzo contenuto ed equo. La difficoltà nell’acquisto della PlayStation 5 sembra essere il risultato sia di una domanda molto più alta del normale a causa dei numerosi lockdown, sia dei problemi nel reperire i chip che alimentano la console stessa. Dunque, l’azienda non può far altro che cercare un rimedio a queste mancanze di scorte per mettere a tacere una volta per tutte le lamentele.