I servizi online hanno semplificato agli utenti in molti modi. Siamo tutti utenti di servizi come Gmail o Zoom, tuttavia quando il nostro lavoro dipende dalla loro attività, è utile monitorare i servizi che utilizziamo. Per fare ciò, ti consigliamo Instatus, un’applicazione che ti darà informazioni sullo stato dei tuoi servizi in tempo reale.

Cosa ti serve per monitorare i servizi in tempo reale

Potrebbe essere poco conosciuto, ma molti dei servizi che utilizziamo ogni giorno hanno una pagina di stato. È utile perché se in qualsiasi momento non riusciamo a stabilire una connessione, possiamo verificare se il problema è nostro o della piattaforma. Tuttavia, quando dipendiamo dall’attività di 3 di questi servizi, sprecheremmo molto tempo cercando di monitorarli.

Pertanto, l’utilizzo di Instatus potrebbe farci risparmiare minuti preziosi, dandoci rapidamente le informazioni di cui abbiamo bisogno. Va notato che è un’applicazione totalmente gratuita. Inoltre, è disponibile per Windows, Linux e Mac.

Il sistema di utilizzo di Instatus è estremamente semplice e prima di iniziare ad usarlo dobbiamo eseguirne il provisioning. Questo non sarà altro che eseguire l’applicazione e indicare quali servizi vogliamo monitorare. Alcuni dei servizi supportati da Instatus sono Zoom, Dropbox, GitHub, Cloudfare, AWS, Basecamp, Trello e molti altri.

Se non vedi il servizio che desideri nella schermata principale, clicca sull’icona con le 3 strisce orizzontali per visualizzare lo strumento di ricerca. Da lì, avrai la possibilità di digitare il nome e vedere se è disponibile.

Da qui, tutto sarà questione di aprire l’applicazione per monitorare i nostri servizi. Se qualcuno è inattivo, verrà immediatamente visualizzato in rosso, quindi non devi visitare la pagina di stato.