blank

MagSafe è un vecchio standard di ricarica magnetica che Apple ha incorporato nei suoi MacBook alcuni anni fa. Con l’avvento dei computer con porte USB-C, quelli di Cupertino si sono dimenticati di quei connettori che al minimo strattone si staccavano senza danneggiare il cavo o il Mac. è diventato il modo più semplice e veloce per recuperare energia con il nuovo iPhone 12.

Questi MagSafe consentono alla superficie di ricarica di aderire magneticamente al terminale, il che ci impedisce di metterlo in una cattiva posizione e di non eseguire il processo di ricarica della batteria. Oltre a questi usi, i nordamericani hanno lanciato tutta una serie di wallet, o wallet, in cui possiamo portare carte d’identità , guida e poco altro. Soprattutto perché con i magneti che usa, se teniamo una carta di credito, è molto sicuro che finirà per cancellarsi.

Un nuovo accessorio in arrivo

Ora, è stato Bloomberg a svelare che Apple sta preparando un nuovo accessorio con certificazione MagSafe per i suoi iPhone 12 e futuri iPhone 13, che andrebbe a sostituire un altro dei classici dell’azienda: quella famosa custodia con batteria inclusa che permette di aumentare l’autonomia. dello smartphone oltre le ore previste dalla propria batteria.

Questo nuovo accessorio MagSafe non sarebbe altro che un pacco batteria che potrebbe aderire al telefono grazie ai magneti del sistema ed evitare di dover cambiare la custodia. Non importa cosa indossiamo perché in qualsiasi momento possiamo attaccare quella batteria extra per ricaricare l’iPhone e, quando è finito, rimuoverla in modo che non ci disturbi.

Il problema con questo nuovo accessorio è che sembra che siano apparsi importanti blocchi stradali nel percorso di Apple , soprattutto quando si mette in pratica quanto pianificato. Secondo gli stessi media, l’azienda si è trovata di fronte a problemi “con il software”, in modo tale che questa batteria si surriscaldasse eccessivamente, quindi i californiani non hanno ancora voluto annunciarne l’esistenza vista la possibilità di un eventuale successivo ritiro.

Ad ogni modo, ci sono voci che fanno notare che questo progetto di batteria con MagSafe potrebbe essere demolito nei prossimi mesi, se quegli errori persistono e non è possibile produrre una batteria magnetica sicura, in grado di aderire agli smartphone 2020 e 2021 senza causare danni. Ricorda che il calore non va d’accordo con la ricarica delle batterie, soprattutto a determinate temperature con il pericolo di degrado e malfunzionamento che possono innescare eventi davvero pericolosi.