blank

La linea economica di Motorola continua a crescere senza intoppi, e oggi è arrivato il momento di presentare il rinnovo del relativamente recente Motorola Moto G9 con un cambio di cifra senza modifiche rispetto alle generazioni passate. L’ex colosso cinese ha svelato il suo nuovo Motorola Moto G10, una nuova scommessa per continuare a recuperare posizioni nel mercato.

Come previsto, ci siamo imbattuti in un telefono con una potenza contenuta che punta su un processore Qualcomm serie 400, con un’ottima batteria e con un sistema di telecamere abbastanza diffuso in questa fascia di prezzo, quella dei 149,99 euro. Ma c’è altro da commentare su questo Moto G10 di Motorola, unisciti a noi.

Una linea economica con quattro fotocamere e una grande batteria

Il nuovo Motorola Moto G10 del produttore orientale sbarca sul mercato con un pannello LCD da 6,5 ​​pollici di diagonale con risoluzione HD +. Lo schermo è tagliato nella parte superiore con una tacca a goccia per ospitare la fotocamera anteriore e offre una frequenza di aggiornamento standard di 60 Hz.

Sotto questa schermata troviamo il cuore del telefono, uno Snapdragon 460 che gira a 1.8GH, con la GPU Adreno 610 per la sezione grafica e con due versioni di memoria a disposizione degli utenti: 4GB e 64GB nella versione base, 4GB e 128GB nella quello superiore, entrambi espandibili con microSD. E per la batteria, 5.000 mAh con 10W di carico.

Arriviamo alle fotocamere e qui abbiamo 8 megapixel f / 2.2 posizionati sul notch, sulla parte anteriore del telefono, e quattro sensori posteriori, ovvero: 48 megapixel f / 1.7 per quello principale, 8 megapixel f / 2.2 con ultra obiettivo grandangolare, 2 megapixel f / 2.4 per letture di profondità e altri 2 megapixel f / 2.4 con messa a fuoco macro.

Nella connettività abbiamo un dispositivo con 4G, WiFi 5, Bluetooth 5.0, GPS, porta per cuffie, radio FM e un connettore USB di tipo C per la ricarica e il trasferimento di file. Il Moto G10 arriva con il lettore di impronte sul retro, con protezione IP52 contro polvere e acqua e con Android 11 che scorre nelle vene.