Film: gli horror che hanno fatto la storia "demonizzando" la tecnologia

È risaputo che la tecnologia da anni scaturisce nell’umano una sorta di inquietudine. Non aiutano poi di certo quei film nati appositamente per accentuare il timore innato nei confronti di ciò che non si conosce completamente. Nel 2020, così come nel 2021, abbiamo avuto la prova di come i social network siano in grado di mettere a rischio le vite di molti bambini e adolescenti. Ecco allora alcuni dei film horror divenuti indimenticabili nonostante gli anni.

Film: la lista degli horror che ci hanno recato i brividi

Generazione Proteus

Nel 1977 si diffondeva già nell’aria una certa zizzania tra domotica ed esseri umani. In questo film si ipotizzava che l’intelligenza artificiale fosse composta da parti di RNA umano. Ciò avrebbe poi preso il sopravvento sull’uomo portando gravi conseguenze.

Poltergeist

Questo film degli anni ’80 gira attorno a delle presenze sovrannaturali, le quali, all’interno della casa, si impossessano persino del televisore. Tramite ciò la famiglia protagonista riesce a mettersi in contatto con il regno in cui è tenuta prigioniera una delle figlie

The ring

Chi di noi non ha visto almeno una volta il film horror per eccellenza. The Ring racconta di quattro giovani ragazzi morti in circostanze ambigue. Il motivo più inquietante è la visione di una videocassetta contenente immagini terrificanti. Tutto ciò non passa però inosservato agli occhi di una giornalista coraggiosa la quale sceglie di scoprire la verità celata nel caso, pur di rischiare la propria vita.

Pontypool

Un film del 2009 non ha mai rappresentato così bene la situazione che ad oggi ci coinvolge, quanto Pontypool. In città si è diffuso un virus letale che si sta diffondendo in tutt’altro modo. In questo caso però le colpevoli della divulgazione sono le onde radio.