Postepay: nuova truffa, è ancora in giro il tentativo di phishing che svuota i conti

Stare attenti a tutti i tranelli che sia girano per il web è ovviamente è fondamentale se non si vuole incorrere in brutte sorprese. Purtroppo soprattutto il mondo della finanza risente di questo vero e proprio cancro, il quale potrebbe beccare anche coloro che risultano più esperti.

Soprattutto gli utenti provvisti di Postepay potrebbero improvvisamente cadere nel tranello del phishing, il quale ormai rappresenta una pratica a cui tutti sono andati incontro. Si tratta infatti di un inganno in grado di far credere agli utenti che il messaggio provenga da Poste Italiane. In questo modo i truffatori saranno dunque abilitati a ricevere le credenziali degli utenti, potendo poi svuotare ogni conto corrente. 

 

Postepay: la nuova truffa phishing è scritta in questo modo ed arriva tramite e-mail

Gentile Cliente,

Ti comunichiamo la modifica delle Condizioni Generali del Servizio di Identità Digitale “PosteID abilitato a SPID” nella nuova versione.

Cosa cambia per te?

  • Il servizio base, cosi come descritto nelle Condizioni Generali del Servizio, è gratuito per le persone fisiche. Non ci sono modifiche per quanto riguarda le funzionalità e l’utilizzo dell’Identità Digitale.
  • Eventuali future modifiche alle Condizione Generali del Servizio saranno rese note ai Titolari, con congruo anticipo, tramite apposita informativa sul Sito o in Bacheca o con ulteriori canali o modalità che Poste ritenesse di adottare.

RICORDA CHE,

Non puoi più utilizzare la tua carta PostePay se non accetterai le modifiche contrattuali. Inoltre abbiamo bisogno della tua collaborazione, dovrai aggiornare le informazioni del tuo profilo online entro 48 dalla ricezione di questa comunicazione.