Digitale Terrestre

È già partito l’aggiornamento che vede il nuovo Digitale Terrestre prendere piano piano piede sostituendo le vecchie frequenze. Ecco quali sono gli ultimi aggiornamenti da sapere sul DVB-T2 per non rimanere a piedi con il televisore.

 

Ecco cosa è successo fino ad oggi al Digitale Terrestre

Il mondo del Digitale Terrestre si sta avvicinando sempre di più al DVB-T2, la tecnologia di seconda generazione. Allo stesso tempo è sempre più prossimo lo switch off di settembre 2021.

Fino ad ora si è adeguato il Multiplexer, un selettore di linee di dati in grado di selezionare diversi segnali in ingresso digitali sia televisivi che radiofonici. Tra l’altro sembra ormai aver trovato la sua giusta dimensione nel nuovo Digitale Terrestre. L’aggiornamento infatti ha modificato la numerazione dei canali, alcuni dei quali sono addirittura cambiati se non cancellati. L’ultima modifica risale a qualche giorno fa.

Ovviamente dentro tutto questo una parte importante la svolge l’utente che deve costantemente risintonizzare tutti i dispositivi. Così facendo è possibile vedere quali sono i canali del Digitale Terrestre che sono stati cancellati, oppure rinominati o adesso sono trasmessi anche in HD.

 

Come capire se la TV o il decoder sono compatibili al DVTB2

Non è difficile capire se il proprio apparecchio è compatibile oppure no al nuovo Digitale Terrestre a frequenza DVTB2. Uno dei modi per farlo è sintonizzandosi sui così detti canali tondi. In pratica selezionando con il telecomando il canale 100 o il 200, se il decoder o la TV sono compatibili al DVB-T2 comparirà uno schermo blu con la scritta “Test HEVC Main10“. Di contro se non si vedrà nulla sarà necessario cambiare dispositivo. Inoltre tutti i televisori acquistati dal 2017 sono sicuramente in grado di ricevere il nuovo segnale. Per chi avesse dubbi è possibile consultare l’elenco completo dei dispositivi compatibili aggiornato dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Una delle possibilità messe in campo per questo aggiornamento è il bonus TV utilizzabile direttamente all’acquisto di un nuovo dispositivo compatibile con il nuovo Digitale Terrestre.