Postepay: clamoroso il nuovo attacco phishing che svuota i conti correnti

Ogni utente con una Postepay deve stare molto più attento rispetto a chi possiede un’altra carta. Sia ben chiaro che tutto ciò non deriva dalla mancanza di sicurezza all’interno dei sistemi di Poste Italiane, ma solo per via delle tante truffe che utilizzano il nome della carta in giallo.

I truffatori infatti prendendo atto della folta presenza del supporto elettronico italiano sul territorio, scelgono di lanciare truffe che possano beccare quanti più utenti possibili. Questi infatti si ritrovano con messaggi molto strani all’interno delle loro caselle e-mail, proprio come sta accadendo in questi giorni. Il phishing agisce proprio così, provando a far credere che a comunicare con gli utenti sia proprio la casa madre.

 

Postepay: gli utenti ora hanno paura, ecco il nuovo messaggio

Gentile Cliente,

Ti comunichiamo la modifica delle Condizioni Generali del Servizio di Identità Digitale “PosteID abilitato a SPID” nella nuova versione.

Cosa cambia per te?

  • Il servizio base, cosi come descritto nelle Condizioni Generali del Servizio, è gratuito per le persone fisiche. Non ci sono modifiche per quanto riguarda le funzionalità e l’utilizzo dell’Identità Digitale.
  • Eventuali future modifiche alle Condizione Generali del Servizio saranno rese note ai Titolari, con congruo anticipo, tramite apposita informativa sul Sito o in Bacheca o con ulteriori canali o modalità che Poste ritenesse di adottare.

RICORDA CHE,

Non puoi più utilizzare la tua carta PostePay se non accetterai le modifiche contrattuali. Inoltre abbiamo bisogno della tua collaborazione, dovrai aggiornare le informazioni del tuo profilo online entro 48 dalla ricezione di questa comunicazione.

PROCEDI CON L’AGGIORNAMENTO