WhatsApp: che problema l'immagine del profilo, cancellarla può salvarvi

Le cronache di queste settimane sono sempre più concentrate su WhatsApp e sulle sue nuove regole per la privacy degli utenti. A partire dallo scorso mese di Gennaio, attraverso una notifica in apertura app, la chat di messaggistica ha informato tutti i suoi utenti europei di avvenute modifiche relative alle policy sulla condivisione dei contenuti.

 

WhatsApp, arriva la proroga per accettare le regole sulla privacy

Con la modifica sulle regole per la privacy, si salda sempre di più il legame che unisce Facebook a WhatsApp. Con le nuove norme, WhatsApp si riserva di condividere le informazioni riservate dei suoi account con Facebook. L’invio dei dati avrà una finalità ben precisa. Infatti, attraverso WhatsApp sarà possibile avere una rimodulazione delle pubblicità su Facebook.

La clausola per la condivisione dei contenuti con Facebook, a dire il vero, era già presente da qualche mese. Il vero cambiamento del 2021 sta nel fatto che le condizioni di WhatsApp, da facoltative, diventano obbligatoria. Ciò significa che gli utenti, qualora vogliano proseguire le loro attività su WhatsApp, sono chiamati ad accettare le norme sulla privacy.

Proprio l’elemento della scelta obbligata ha creato molte polemiche, sia da parte del pubblico che da parte degli addetti ai lavori. Le reazioni non si sono fatte attendere: basti soltanto pensare che negli ultimi giorni in tanti hanno deciso di boicottare WhatsApp per rivolgersi a servizi rivali come Telegram o Signal.

Anche per questa ragione il team di WhatsApp è intervenuto sulla questione. Ad ora, la scelta è per una proroga. Gli utenti che dovevano accettare le nuove condizioni entro l’8 Febbraio ora avranno tempo sino al prossimo 15 Maggio.