boeing 737

Secondo un recente annuncio, il Boeing 737 Max ora è sicuro e può tornare a volare tranquillamente anche in Europa. Dopo ventidue mesi dal blocco mondiale dopo il doppio incidente in Indonesia ed Etiopia, l’Easa (Agenzia europea per la sicurezza aerea) ha infatti annunciato in una nota di aver dato il via libera al ritorno in servizio anche nel territorio europeo del 737 Max. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

Boeing 737 Max volerà nuovamente nel Vecchio Continente

La decisione è arrivata dopo la luce verde delle autorità omologhe degli Stati Uniti, Brasile e Canada. “Dopo un’analisi approfondita da parte dell’Easa abbiamo stabilito che il velivolo può tornare in servizio in sicurezza”, ha spiegato Patrick Ky, il direttore esecutivo di Easa, in un comunicato ufficiale. Inoltre, ci ha tenuto a precisare che: “Questa valutazione è stata fatta indipendentemente da Boeing o dalla Federal Aviation Administration e senza alcuna pressione economica o politica.

Il Boeing 737 Max era un velivolo di ultima generazione a corridoio singolo pensato per contrastare il rivale europeo Airbus A320neo sui voli brevi e medi, e lo stop globale è avvenuto dopo l’incidente del 10 marzo 2019 vicino Addis Abeba, con il volo ET302 di Ethiopian Airlines (157 vittime).

Il primo schianto era avvenuto in Indonesia con il Boeing 737 Max di Lion Air con 189 persone a bordo, il quale si è inabissato subito dopo il suo decollo. Una commissione parlamentare degli Stati Uniti ha stabilito che “Boeing ha nascosto i difetti di progettazione, con tanto di errori, omissioni e negligenze“, i quali coinvolgono anche l’ente regolatore Faa.