6G

In questi giorni si è tanto sentito parlare di “Tera Economy” ovvero l’economia che sfrutterà tecnologia e velocità incredibili. Con il 6G infatti ci si dovrà abituare ai terabit che sostituiranno i gigabit. Ecco tutte le novità che arriveranno con l’avvento della connessione di sesta generazione.

 

Con il 6G velocità incredibili e tecnologie all’avanguardia: ecco come cambierà il mondo

Come di consueto quando di parla di corsa alla migliore tecnologia non può mancare la Cina che già si sta facendo strada nel post-5G. Ovviamente l’Europa non vuole essere da meno anche se le distanze dal continente asiatico, non solo quelle geografiche, sono sempre ampie. Tuttavia l’intenzione è quella di poter attivare il 6G già entro il 2023.

Sicuramente questa connessione porterà innovazioni davvero incredibili implementando nuovi sviluppi sulle modalità d’uso del 6G. In ogni caso la buona riuscita dipenderà dalla diffusione del 5G dato he la nuova generazione sfrutterà la sua struttura.

Le possibilità di applicazione sono davvero varie e tutte quante potrebbero essere già sfruttate con il 5G. Tuttavia la portata dei dati e la diffusione su larga scala renderanno necessaria la rete 6G che porterà le velocità di trasmissione dai gigabit ai terabit. Infatti sono proprio gli analisti di Counterpoint Research a confermare che il 6G inaugurerà la “Tera Economy“. “Un semplice ologramma 3D a grandezza naturale di tutto il corpo richiederà una larghezza di banda in Tbps per essere correttamente visualizzato. Con tecniche di compressione avanzate, architettura 6G e capacità radio correlate dovremmo mirare a trasmettere questo ologramma ad alta risoluzione su un collegamento mobile. Ciò estenderà la realtà oltre lo spazio e trasformerà il modo in cui comunichiamo tra noi”.

Un cambio epocale non indifferente visto che 1 terabit vale 1.000 di gigabit. Si potranno utilizzare automobili con guida autonoma, le industrie entreranno nella logica del 4.0 comunicando da remoto, internet utilizzato nell’interazione con gli oggetti e con i luoghi oltre al mondo del benessere e della salute.

In sostanza saranno molti i cambiamenti previsti con l’avvento di questa tecnologia, alcuni dei quali possiamo solo immaginarli. Tuttavia resta cero il fatto che ancora una volta si sta parlando di 6G prima ancora del 5G.

 

 

FONTEAnsa