WhatsApp: cosa ha spinto centinaia di migliaia di utenti a chiudere l'account

Fare a meno di WhatsApp è un’opzione che nessuno avrebbe valutato fino ad un mese fa, quando tutto procedeva normalmente. È però arrivato un messaggio molto strano, il quale è stato interpretato male da numerosi utenti che hanno avuto la percezione di un cambiamento molto più grande di quello che in realtà rappresenta realmente.

I termini della privacy saranno ben presto aggiornati, comportando l’impossibilità di decidere se concedere i propri dati o meno a Facebook. Tutto ciò in realtà non andrebbe in nessun modo a mettere in pericolo la privacy degli utenti assidui frequentatori di WhatsApp, dal momento che le loro informazioni già sono disponibili in vari ambiti del web. Inaspettatamente però migliaia di persone hanno deciso di scegliere Telegram come app di messaggistica istantanea primaria, abbandonando dunque WhatsApp. Non sarebbe però solo questa la motivazione per la quale ci sarebbero state tante defezioni ultimamente.

WhatsApp: gli utenti abbandonano il proprio account WhatsApp anche per un altro motivo

Oltre alla questione che riguarderebbe un cambio in merito ai termini della privacy, WhatsApp avrebbe perso utenti per una vecchia piaga. Stiamo parlando delle truffe che purtroppo non stentano ad arrivare nelle varie chat giornalmente.

Questo è un po’ il problema di qualsiasi applicazione che si rapporti al web e di conseguenza ad un grande pubblico. WhatsApp, come le altre aziende, non può scegliere chi far iscrivere al servizio o meno e pertanto ecco che spesso si ritrova con utenti pronti a truffare il prossimo pur di ottenere un tornaconto. Sarebbero diverse le persone che non ne potrebbero più e che pertanto starebbero valutando di abbandonare la nota app di messaggistica.