blank

Non tutti gli italiani sono tenuti al versamento del Canone Rai e del Bollo Auto. Entrambe le imposte, infatti, prevedono determinati casi di esenzione. Per quanto riguarda il pagamento del Bollo Auto, l’esenzione può essere totale o parziale, oppure essere riconosciuta su base nazionale o regionale. Questa può essere richiesta da tutti i cittadini che presentano determinate condizioni. Ovvero:

  • i cittadini che presentano gravi condizioni di disabilità (come non vedenti, sordi, o persone affette da pluriamputazioni o con ridotte e limitate capacità motorie);
  • oppure chi è in possesso di specifiche categorie di autovetture (auto elettriche che hanno meno di cinque anni di vita, auto storiche immatricolate almeno trenta anni fa, oppure auto ibride acquistate durante il 2019).

Per richiedere l’esenzione il cittadino deve presentare, solo per il primo anno, la documentazione prevista. I documenti vanno presentati all’ufficio competente entro 90 giorni dalla scadenza del termine entro cui andrebbe effettuato il pagamento. Una volta riconosciuta, l’esenzione sarà valida anche per gli anni successivi.

Canone Rai, ecco chi può chiedere l’esenzione e non pagarlo

Per quanto riguarda il Canone Rai, sappiamo che anche per questo anno ha un costo di novanta euro che viene automaticamente addebitato in 10 rate mensili nelle bollette luce. Le persone che possono beneficiare dell’esonero sono:

  • gli anziani con un’età superiore ai 75 anni ed un reddito annuo di massimo 8.000 euro.
  • Diplomatici e militari stranieri,
  • Cittadini intestatari di utenza elettrica che non detengono la TV.

Queste persone possono richiedere l’esenzione presentando una dichiarazione sostitutiva in cui si attesta il possesso dei requisiti.