A partire dallo scorso 27 Gennaio, è divenuta ufficiale la prima rimodulazione unilaterale per gli utenti di WindTre in questo 2021. Anche nel nuovo anno, il gestore arancione va a modificare i piani contrattuali di alcuni clienti, con un particolare interesse nel campo della telefonia mobile. Ad essere interessati, in tale circostanza, sono gli utenti di WindTre che sino allo scorso anno erano dotati di SIM targata 3 Italia.

 

WindTre, le nuove condizioni previste per gli ex abbonati 3 Italia

Per questa fascia di pubblico è prevista una doppia rimodulazione. Il primo cambiamento è inerente il credito residuo. In linea con l’operato TIM e di Vodafone, anche le ricaricabili di WindTre saranno ora indirizzate verso la continuità dei consumi.

Alla scadenza della propria promozione di riferimento, in caso di mancanza di credito per il rinnovo, gli abbonati WindTre avranno a loro disposizione consumi illimitati per chiamate, internet ed SMS. I consumi no limits saranno utilizzabili nell’arco di una giornata al costo extra di 0,99 euro. Possibile anche una proroga dei consumi per un secondo giorno sempre al costo di 0,99 euro.

Il costo a debito previsto nei confronti di WindTre sarò recuperato alla prima ricarica utile. Solo dopo il terzo giorno dal rinnovo originale della ricaricabile, in caso di mancanza di fondi, saranno bloccati i consumi in uscita.

L’ulteriore cambiamenti per i clienti di WindTre, ex abbonati di 3 Italia, riguarda la connessione internet. In caso di consumo della soglia di Giga prima della scadenza della promozione, gli utenti riceveranno in automatico un Giga opzionale al costo di 0,99 euro.