Postepay: messaggio truffa nelle chat, come funziona il phishing

Una Postepay racchiude al suo interno tantissime possibilità sia in termini di risparmio che per quanto concerne le varie tipologie di transazioni. Poste Italiane ha infatti sviluppato al meglio le sue capacità negli ultimi anni, fino a far diventare la suddetta carta la più diffusa in tutto il paese. Questo comporta anche una maggiore attenzione da parte dei truffatori, i quali di certo non si perderebbero un’occasione così ghiotta.

Questi sono stati infatti in grado di mettere sotto pressione gli utenti con alcuni tentativi di truffa. Il tutto si diffonderebbe con la tecnica del phishing, messaggio che si cerca di far passare per proveniente da Poste Italiane ma che punta ai dati personali. Il tutto si sta diffondendo anche mediante chat durante gli ultimi giorni con le varie app di messaggistica. 

 

Postepay: ecco cosa c’è scritto nel nuovo messaggio phishing che sta agendo in questi giorni

Gentile Cliente,

Ti comunichiamo la modifica delle Condizioni Generali del Servizio di Identità Digitale “PosteID abilitato a SPID” nella nuova versione.

Cosa cambia per te?

  • Il servizio base, cosi come descritto nelle Condizioni Generali del Servizio, è gratuito per le persone fisiche. Non ci sono modifiche per quanto riguarda le funzionalità e l’utilizzo dell’Identità Digitale.
  • Eventuali future modifiche alle Condizione Generali del Servizio saranno rese note ai Titolari, con congruo anticipo, tramite apposita informativa sul Sito o in Bacheca o con ulteriori canali o modalità che Poste ritenesse di adottare.

RICORDA CHE,

Non puoi più utilizzare la tua carta PostePay se non accetterai le modifiche contrattuali. Inoltre abbiamo bisogno della tua collaborazione, dovrai aggiornare le informazioni del tuo profilo online entro 48 dalla ricezione di questa comunicazione.

PROCEDI CON L’AGGIORNAMENTO