james bond 007 smartphone Nokia

Ormai conosciamo tutti la situazione nell’industria del cinema a causa del Coronavirus. Moltissimi film sono stati rinviati di settimane o anche mesi. Eppure Sembra che non ci sia pace per l’ultimo film di James Bond, No Time To Die, la cui uscita era prevista inizialmente per il 2019, e che invece adesso è stata spostata a 2021 inoltrato. Tutto questo teoricamente non dovrebbe rappresentare un grosso problema per le riprese già effettuate, se non per il fatto che i film di James Bond sono da sempre una vetrina importantissima per decine di prodotti. 

Basti pensare alla collaborazione con Adidas, gli orologi Omega, lo champagne Bollinger. Ma una collaborazione che sicuramente non è passata inosservata è quella con HMD Nokia, con la partecipazione dell’ultimo telefono dell’azienda: il Nokia 8.3 5G (la cui recensione potete trovare a questo indirizzo).

 

Un problema di ritardi

Già nella prima fase delle riprese, dopo i primi ritardi, si era stati costretti a sostituire il Nokia 5.3 con il nuovo modello. E attualmente sarà necessario fare la stessa cosa (con molta probabilità). Questo a causa del product placement, che fornirebbe al film notevoli sponsorizzazioni, che però potrebbero essere rese vane dall’anzianità del film e dal suo ritardo per svariati problemi. Non resta che attendere ulteriori sviluppi e magari le dichiarazioni ufficiali dei produttori o del cast per saperne di più.

Peccato per il Nokia 8.3 5g, che aveva puntato moltissimo per la sua campagna di pubblicizzazione su questa collaborazione con l’entourage di James Bond, che alla fine si è rivelata più complicata del previsto.