blankSophia, il robot umanoide noto per aver ottenuto la cittadinanza in Arabia Saudita sarà presto in vendita per tutti i consumatori, diventando quindi un prodotto commerciale a tutti gli effetti.

Hanson Robotics, la società di Hong Kong che si occupa del robot, inizierà la produzione di quattro modelli nella prima metà del 2021. I ricercatori prevedono che la pandemia aprirà nuove opportunità per l’industria della robotica. “Il mondo post Covid-19 avrà bisogno di sempre più automazione per mantenere le persone al sicuro”, afferma il fondatore e amministratore delegato David Hanson.

Sophia e Hanson [un altro robot sviluppato dall’azienda] sono gli unici ad essere così simili agli umani”, aggiunge. “Può essere molto utile in questi tempi in cui le persone sono terribilmente sole e socialmente isolate”. Hanson Robotics sta lanciando quest’anno un altro robot chiamato Grace, sviluppato per il settore sanitario. Inoltre, mira a lanciare robot in altri settori, tra cui anche la vendita al dettaglio e le compagnie aeree.

Sophia, Hanson, Grace e tanti altri: tutti i robot simili agli umani che stanno spopolando durante la pandemia

Hanson mira a vendere “migliaia” di robot nel 2021, grandi e piccoli, ma non ha fornito un numero specifico. Il professore di robotica Johan Hoorn, la cui ricerca ha portato allo sviluppo di Sophia, ha affermato che sebbene questa tecnologia sia ancora agli inizi per certi aspetti, la pandemia potrebbe accelerare la relazione tra umani e robot.

“Posso dedurre che la pandemia ci aiuterà effettivamente a far arrivare i robot sul mercato. Le persone iniziano a rendersi conto che a volte non c’è altro modo”. Anche i prodotti di altri grandi aziende del settore stanno aiutando a combattere la pandemia. Il robot Pepper di SoftBank Robotics è stato utilizzato per rilevare persone che non indossavano le mascherine.

In Cina, la società di robotica CloudMinds ha contribuito a creare un ospedale da campo gestito da robot a Wuhan. L’uso dei robot era in aumento già prima della pandemia. Secondo un rapporto dell’International Federation of Robotics, le vendite mondiali di robot per servizi professionali erano già aumentate del 32% tra il 2018 e il 2019.