netflix-aumento-prezzi-europa

Il prezzo di Netflix non è poi così fisso di come ci si aspetterebbe tanto che un aumento dei diversi piani di abbonamento sembra ormai essere previsto. Questo aumento negli Stati Uniti ha già colpito diversi utenti tanto che il piano intermedio è salito di un dollaro e quello premium di altri due.

Il suddetto aumento è già stato annunciato anche per il Regno Unito mentre per l’Europa non si sa ancora nulla. Per i diversi analisti che seguono attentamente tutto quello che gravità intorno a Netflix, l’aumento arriverà entro la fine dell’anno e non si può fare niente per impedirlo.

Il motivo dietro a questi aumenti è facilmente spiegabile. Netflix sta puntando sempre di più tanto che quest’anno si vedranno arrivare sulla piattaforma streaming un numero eccezionale di film originali. Solo negli Stati Uniti si parlava di un film ogni settimana per tutto l’anno. Oltre a questo ci saranno anche nuove serie e non solo.

 

Netflix: l’aumento dei prezzi in Europa

I contenuti originali prodotti in Europa sono aumentati negli ultimi anni e lo faranno anche per il 2021. Produrne di nuovi costa e quindi Netflix ha bisogno di ulteriori fondi. Aver superato la soglia di 200 milioni di abbonati non sembra bastare e l’aumento dei prezzi è dietro l’angolo, anche se al pubblico questo non sta piacendo.

Da un lato non piace a nessuno pagare di più, ma dall’altro ricordiamoci che Netflix permette a più utenti di usare uno stesso account con streaming simultanei. Difficile pensare che questa possibilità passare sparire a un certo punto, ma se succedesse allora si che si vedrebbe un’insurrezione generale.