bitcoin

Noi tutti negli ultimi anni abbiamo sentito parlare senza alcun dubbio di criptovalute e più nel dettaglio di Bitcoin, la moneta elettronica basata sulla crittografia e blockchain, che negli anno hanno raggiunto un valore di cambio con le valute convenzionali a dir poco mostruoso, un bitcoin attualmente infatti vale 26.769€, niente male non c’è che dire.

Questo tipo di valuta infatti, è da sempre molto apprezzata nel web e più precisamente nel Deep web/Dark web, questo poichè consente il totale anonimato delle parti che effettuano una determinata transazione grazie alla presenza di due chiavi private che non danno alcune informazione sugli utenti.

Ovviamente questo contesto relativamente idilliaco, pone al centro delle attenzioni di molti utenti l’interrogativo su come produrre bitcoins e più nel dettaglio su come minarli, pratica molto famosa ma attorno alla quale aleggia un alone di mistero, vediamo insieme come fare in modo molto semplice.

Un browser modificato ed il gioco è fatto

Per poter iniziare il mining vi basterà semplicemente scaricare e installare CryptoTab Browser, una versione di Google Chrome modificata che permette di accedere alla rete bitcoin e di decifrare gli hash che portano al guadagno di Bitcoin, utilizzando solo ed unicamente però la CPU del PC e non la GPU.

Tutto ciò è fattibile non solo da PC ma anche da smartphone, infatti esiste la versione apposita di smartphone, che tra l’altro ci sentiamo di consigliarvi soprattutto se avete un vecchio smartphone abbastanza potente che non usate in più, in modo tale da metterlo e lavorare all’unisono al mining di bitcoin, cosa che nel tempo ripagherà.