blank

Un dispositivo che possiamo inserire nella classifica dei più amati del colosso cinese Xiaomi è sicuramente la smartband denominata Mi Band, arrivata ormai alla sua quinta generazione.

Da anni costituisce un punto di riferimento nel mercato degli indossabili economici. Nelle ultime ore sono trapelati nuovi dettagli su cosa potrebbe aspettarci con la Mi Band 6. Scopriamoli insieme.

 

Xiaomi Mi Band 6: iniziano a trapelare i primi dettagli

Fino ad ora i modelli commercializzati in Europa di Mi Band hanno visto la mancanza del modulo GPS integrato, una feature che potrebbe tornare utile soprattutto nel rilevamento delle attività fisiche quando non si ha con sé lo smartphone associato. Ebbene sembra che la Xiaomi Mi Band 6 potrebbe finalmente sfoggiarlo, almeno stando a quanto riferito da Smartdroid.

Stando a quanto trapelato dal firmware, la nuova Mi Band 6 potrebbe anche presentare un sensore SpO2, oltre che quello per rilevare la frequenza cardiaca, e il supporto ad Alexa, l’assistente vocale di Amazon. Non mancherebbe nemmeno un modulo NFC: rimane da vedere se sarà lanciato anche nella variante internazionale e sarà utilizzabile per i pagamenti contactless anche in Europa.

La nuova Mi Band dovrebbe essere in grado di rilevare la solita lunga lista di attività fisiche, sia all’aperto che al coperto. Stando a quanto osservato dalle prime watchface, il display dovrebbe essere leggermente più grande di quello implementato nella generazione precedente. Al lancio della Mi Band 6 di Xiaomi manca ancora del tempo, si parla infatti di un lancio che non avverrà prima dell’estate 2021. Pertanto vi suggeriamo di prendere le novità appena descritte con le dovute cautele. Non ci resta che attendere ancora un po’ di tempo per scoprire maggiori dettagli.