spid

Dopo avervi spiegato come ottenere lo SPID in via del tutto gratuita, torniamo nuovamente a parlare del tema riguardante l’Identità Digitale, il quale ormai è diventato sempre più importante per poter accedere ai servizi di Pubblica Amministrazione. Dopo aver scelto l’identity provider che dovrà fornire lo SPID, sarà necessario avere la documentazione richiesta e stabilita dal Governo.

Ovviamente, però, sarà necessario essere maggiorenni, oltre ad avere in uso un quotidiano un indirizzo e-mail e un numero di cellulare, il quale servirà per validare il login nel servizio. I documenti richiesti sono una Carta d’Identità (che sia cartacea o elettronica), un Passaporto o la patente, oltre che la tessera sanitaria con codice fiscale.

 

 

SPID: ecco tutti i passaggi da effettuare per ottenerlo gratuitamente

Dopo aver effettuato la richiesta di apertura dello SPID, è necessario procedere con l’attivazione. In questo caso ogni identity provider ha delle procedure differenti, le quali in certi casi sono anche a pagamento. Tra questi procedimenti c’è anche l’attivazione via webcam tramite operatore, con selfie audio/video, con CIE o documento d’identità, con Carta Nazionale Servizi o Firma Digitale.

Tuttavia, in linea generale, nel caso in cui doveste scegliere Poste Italiane, il riconoscimento e quant’altro avverrà direttamente presso un Ufficio Postale. Ovviamente, il tutto sarà a costo zero.

È cosa buona e giusta ricordare a tutti che lo SPID nel 2021 sarà utile per poter accedere a più servizi della Pubblica Amministrazione. Proprio di recente, infatti, più persone lo stanno attivando per aderire al sistema di Cashback di Natale e Semestrale.