Nelle scorse ore, ho. Mobile ha nuovamente aggiornato la sua informativa legata al data breach che ha coinvolto alcuni clienti, con sottrazione illecita di alcuni dati anagrafici e tecnici della SIM.

L’operatore virtuale di telefonia mobile ha insistito nel ribadire la propria posizione e le ultime misure adottate. Scopriamo insieme tutti i dettagli della nuova informativa.

 

ho.Mobile rilascia una nuova informativa sulla sostituzioni delle SIM

La nuova informativa è presente nella sezione “Ultime Notizie” in basso sul sito ufficiale dell’operatore e risulta adesso integrata rispetto alle versioni del 4 e 9 Gennaio 2021, con ulteriori informazioni. Si tratta di una lunga scheda FAQ, che riprende parte dell’informativa già diffusa ai clienti e che risulta però arricchita da altre considerazioni, nuovi suggerimenti e alcune precisazioni.

Dopo aver ribadito che il data breach, denunciato all’Autorità inquirente e segnalato al Garante della Privacy, ha coinvolto “solo i dati anagrafici e tecnici della SIM” senza quindi sottrarre in alcun modo dati relativi al traffico (SMS, telefonate, attività web e altro) né dati bancari o relativi a qualsiasi sistema di pagamento, ho. Mobile ha chiarito alcuni dubbi degli utenti sulle misure poste in essere.

Ribadendo di essere impegnata per risolvere rapidamente la situazione, ho. Mobile ha anche ricordato che sono in corso di implementazione altre azioni a protezione dei dati sottratti, che saranno comunicate ai clienti a tempo debito. Inoltre, ho. Mobile ha esplicitamente ribadito di non avere assolutamente bloccato le portabilità in ingresso e in uscita. L’operatore permette infatti a tutti i suoi clienti di richiedere la portabilità del numero, ma a tal proposito negli scorsi giorni, come già raccontato, sono stati segnalati casi di ritardi nelle procedure.