IPTV: cosa succede se la Guardia di Finanza becca gli abbonati

Entro il prossimo anno passeremo tutti al DVB-T2, il nuovo standard di trasmissione televisiva digitale terreste. La data dello switch off dipenderà dalla propria area di residenza: tutto il territorio nazionale è stato infatti diviso in quattro macro aree ed il cambio di segnale avverrà tra il 1 settembre 2021 e il 20 giugno 2022. Nello specifico:

  • L’area 1 e l’area 3 (Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Province autonome di Trento e Bolzano, Veneto e Valle d’Aosta) passeranno al nuovo standard tra il 1 settembre e il 31 dicembre di questo anno.
  • L’area 2 (Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Sardegna) invece procederà al cambio di digitale terrestre tra il 1 gennaio e il 31 marzo 2022.
  • Infine l’area 4 (Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia). Qui lo switch off è previsto tra il 1 aprile e il 20 giugno 2022.

DVB-T2, il tuo TV è compatibile? Ecco come scoprirlo

Puoi verificare la compatibilità del tuo televisore con il nuovo standard di trasmissione televisiva digitale terrestre seguendo modalità differenti:

Anzitutto, puoi farlo sintonizzandoti su uno dei due canali test attivati: il 200 ed il 100 (se ancora non li vedi dovrai effettuare una risintonizzazione).

Inoltre, puoi controllare se sul TV è presente il bollino Platinum DVB-T2 HEVC: se sì, allora probabilmente è compatibile con il nuovo standard (tieni comunque presente che deve supportare anche il profilo Main 10). Se hai staccato il bollino, puoi verificare se in passato lo aveva controllando questa pagina del sito ufficiale di DGTVi e compilando i campi sotto la voce Ricerca i prodotti con bollino DGTVi. Sulla scheda SELEZIONA BOLLINO scegli l’opzione PLATINUM, poi su SELEZIONA IL TIPO e SELEZIONA LA MARCA. Una volta completati tutti i campi, clicca sulla voce CERCA.