WhatsApp: cosa succede con il cambiamenti di termini e condizioni

Le ultime notizie che hanno buttato WhatsApp nella bufera stanno facendo rapidamente il giro del paese. A quanto pare il colosso ha intenzione di modificare i termini e le condizioni in merito alla privacy, le quali hanno fatto storcere il naso a moltissimi clienti iscritti.

Sono stati in molti infatti a scappare via abbandonando il proprio account, sposando la causa di Telegram. Ora però la domanda è d’obbligo: cosa cambierà con queste modifiche di condizioni e termini della privacy? In poche parole non ci sarà nulla di tangibile, visto che il cambiamento riguarderà la condivisione dei dati con Facebook, app proprietaria di WhatsApp. Gli utenti dunque non avranno più la facoltà di decidere se concedere al noto social i propri dati.

 

WhatsApp: i chiarimenti dell’azienda in merito ai possibili cambiamenti

“WhatsApp si fonda su un concetto semplice: tutto ciò che condividi con familiari e amici rimane tra voi. Questo significa che continueremo a proteggere le tue conversazioni personali con la crittografia end-to-end. Grazie a questa misura di sicurezza, né WhatsApp né Facebook possono vedere i tuoi messaggi privati. Per questo non teniamo traccia delle persone che chiami o a cui invii messaggi. WhatsApp non può nemmeno vedere la posizione da te condivisa e non condivide i tuoi contatti con Facebook”.

“L’ultimo aggiornamento non cambia nulla di tutto questo. Questo aggiornamento include invece nuove opzioni facoltative che consentono agli utenti lo scambio di messaggi con le aziende che usano WhatsApp e offrono maggiore trasparenza sulle nostre modalità di raccolta e utilizzo dei dati”.