Sono tanti gli ambiti in cui TCL sta affermando la propria leadership nel corso di questi ultimi due anni. Dal cambio di rotta nel 2018, l’azienda è riuscita a crescere moltissimo, diventando uno dei punti di riferimento, in particolar modo nel settore dei display, e di conseguenza delle smart TV. Ma questa è solo la punta dell’iceberg di un progetto che abbraccia gli ambiti più disparati: dagli smartphone, ai tablet, passando per cuffie e innovazione tecnologica di altissimo livello.

Il CES 2021, svoltosi in maniera digitale, ha dato modo a TCL di presentare le novità di questa prima parte dell’anno, con molto altro da scoprire nel corso dell’anno, in particolar modo nel corso del Mobile World Congress 2021. Ma quello che troviamo è un progetto molto più ampio, che guarda al futuro di noi utenti e del mercato globale.

Senza dubbio le condizioni eccezionali di questi mesi hanno costretto milioni di persone a cambiare le proprie abitudini di vita, con una vita che per forza di necessità deve trasformarsi. Ed è qui che entra in gioco la tecnologia, con una serie di novità smart in grado di renderci questo periodo meno pesante e più facile da gestire. Ma vediamo insieme le ultime novità dell’azienda.

 

TCL, le novità 2021 puntano alto verso la vetta delle classifiche

Alla base della filosofia di un’azienda come TCL c’è la produzione di hardware. Lo stesso  Flavio Ferraro, Country manager della divisione italiana smartphone afferma che “TCL è un’azienda con una forte identità industriale che fa i prodotti per sé e per aziende terze. Da sempre l’azienda ha le proprie fabbriche che gli permettono di fornire ai propri prodotti uno degli elementi chiave, ovvero il display.” Ed è proprio il display il punto focale di tutta la ricerca e dei prodotti appena presentati. Troviamo la tecnologia Mini Led applicata all’ultima generazione di televisori, con la OD Zero, che minimizza la distanza tra Backlight e pannello, in modo da fornire un’immagine più chiara, più contrastata e soprattutto con colori più profondi. La gamma di televisori si compone di prodotti che vanno dai 50 a oltre gli 80 pollici per tutti i gusti e per tutte le esigenze.

Ma non ci fermiamo qui, grazie ad una nuova linea di smartphone, la seconda generazione di quella che tra il 2019 e il 2020 è stata la prima linea prodotta da TCL. Una serie di prodotti che hanno puntato fin da subito all’ambito del display e a quello della nuova connettività 5G. Inoltre, il prezzo, fondamentale per la politica dell’azienda è stato ridotto all’osso per offrire un prodotto all’altezza delle sue caratteristiche e appetibile per l’utente.

Ma non solo TCL, che ha venduto milioni di esemplari, anche Alcatel, fascia economica che arriva fino ai 149€, fornisce milioni di dispositivi ogni anno per la fascia entry level del mercato, in una politica aziendale che cerca di coprire tutte le possibili esigenze degli utenti. Da queste premesse nascono i nuovi TCL 20 5G, 20 SE (base di partenza a 149€) e il 20 Pro, che vedremo più avanti nel corso dell’anno, magari durante il Mobile World Congress. Ma non sarà la sola novità che vedremo nel corso dell’anno con tantissimi altri prodotti che approderanno sul mercato per conquistare la fascia entry level, media e medio alta del mercato.

Ma come si diceva è proprio il display ad essere il punto focale dell’azienda. Proprio per questo motivo la ricerca sta andando oltre i display pieghevoli, con la nuova tecnologia dei Rollable Display, sviluppata da TCL, che ha presentato anche alcuni prototipi sul mercato, che speriamo presto di vedere dal vivo, per quella che potrebbe essere una nuova tecnologia futuristica in grado di essere impiegata in tantissimi ambiti, non solo quello del mobile.

Lo stesso vale per il Wearable Display con un FOV di 140°, per portare la tecnologia del vr (ovviamente con un’altra accezione rispetto a quella a cui tutti pensiamo nel mondo del gaming) con un dispositivo leggero e compatto, anche più naturale da indossare e usare. Anche questo per il momento non è stato ancora presentato per il mercato europeo, ma il suo sviluppo e approdo potrebbe essere più vicino di quanto si possa pensare.

Infine, non mancano anche due dispositivi ottimi per lo smart working e l’utilizzo di contenuti a casa, come può essere anche la didattica a distanza nel nostro paese. Un tablet, il TCL 10S, che al costo di 199€ si presenta come un tablet, fornito anche di penna, orientato all’ambito lavorativo in questo periodo che favorisce una nuova tipologia di intrattenimento e utilizzo. Ma anche l’NXT Paper a 349€, con la nuova tecnologia del display che evita l’affaticamento degli occhi, con un simulazione dell’effetto carta simile a quello dei lettori e-reader presenti sul mercato.

 

Insomma, tantissime le novità di questo 2021, e tantissimi gli annunci che dobbiamo aspettarci nei prossimi mesi da un’azienda in forte crescita, la cui presenza si sta attestando anno dopo anno nella scalata ai vertici delle varie categorie di prodotti in cui riversa la propria ricerca e i propri fondi.