IPTV: ora tutti rischiano grosso, il 2021 porterà tante multe

In questi giorni gli appuntamenti e gli eventi per i clienti di Sky sono numerosi. Gli appassionati di calcio ovviamente hanno a cuore le partite della Serie A e della Premier League, per gli amanti dello sport in generale invece ci sono anche altri sport come il basket NBA o il ritorno dell’America’s Cup. Queste esclusive sono disponibili ovviamente solo per chi ha un regolare abbonamento con Sky. Tuttavia, un numero sempre più alto di persone trova un’escamotage nello streaming IPTV.

 

IPTV, i due grandi rischi per chi sceglie lo streaming illegale

In Italia, il panorama dell’IPTV è caratterizzato da due tecnologie: i “pezzotti” ed i canali VPN. Grazie a queste due opportunità, tante persone riescono ad accedere ai canali di Sky con spese che risultano quasi azzerate. Su Telegram, WhatsApp ed altre chat, inoltre, molti malintenzionati promuovono l’IPTV proprio in nome dei suoi grandi benefici in termini di risparmi.

Quali sono però i grandi rischi che accompagnano l’IPTV? In primo luogo c’è da sottolineare come il pericolo di truffati per gli utenti non è assolutamente relativo. Un folto numero di cybercriminali, dopo aver riscosso la “quota di abbonamento” non ricevono alcun servizio in cambio.

Inoltre, da tenere ben in considerazione, ci son anche i rischi legati al lato giuridico. La stangata in questo caso è in agguato. In sede civile, tutti coloro che si affidano all’IPTV illegale possono incorrere in una sanzione dal valore massimo di 30mila euro. Per i casi reiterati è anche prevista la galera da sei mesi a tre anni.