bitcoin

Molti investitori che hanno deciso di puntare sulle criptovalute e si sono chiesti qual è il metodo più sicuro per conservare i Bitcoin. Oggi è un procedimento fattibile, tuttavia l’attenzione dell’investitore è fondamentale per evitare rischi. Di fatto, molte perdite ingenti di Bitcoin sono state causate dallo smarrimento delle chiavi di accesso del portafoglio digitale, dove le criptovalute vengono di solito conservate.

Oggi vedremo le soluzioni più comuni a cui ricorrono i possessori di Bitcoin per conservare il loro malloppo.

 

Bitcoin conservati in un Hot Wallet

Un Wallet Cripto non è altro che un portafoglio digitale per monitorare il proprio saldo, per inviare e ricevere monete digitali e per memorizzare le chiavi private e pubbliche. Ce ne sono di due tipi: l’Hot Wallet – di cui parleremo ora, detto anche Wallet caldo, e Cold Wallet.

Il primo si tratta di un portafoglio che è sempre connesso ad internet. Dunque, per inviare o ricevere Bitcoin sarà necessario avere sempre una connessione alla rete. Vengono definiti “caldi” perché è possibile accedervi sempre, ma sono comunque sconsigliati poiché, essendo perennemente connessi alla rete, sono esposti alle minacce degli hacker. I due portafogli caldi più diffusi sono i i Wallet Cloud e i Software Wallet, ma nessuno dei due pare che scongiuri le minacce.

 

Cos’è un Cold Wallet

Il Cold Wallet è il contrario di quello caldo: non è connesso alla rete, dunque non c’è nessun rischio di hacking. Tuttavia, essendo offline, è limitato e non permette di fare trasferimenti in uscita, ma solo di ricevere criptovalute.

In sintesi, è più sicuro ma potenzialmente limitato. Esistono due tipi di Cold Wallet: il primo è quello di Carta, a cui si accede con una copia della propria coppia di chiavi (pubblica e privata). La suddetta viene generata da dei codici, e la sicurezza del portafogli dipende solo dalla cura che il possessore avrà della sua chiave. In caso di smarrimento, non si potrà in nessun modo accedere al proprio Wallet (come è già accaduto).

Come secondo tipo di Cold Wallet c’è quello Hardware, che è un dispositivo fisico esterno, simile ad una chiavetta, che viene collegato alla rete solo per concludere transazioni.

VIAmoney.it