Postepay: e-mail truffa in giro in Italia, il phishing svuota i conti

Una Postepay costituisce un cumulo di operazioni utili che un utente può svolgere in merito alle proprie finanze personali. Ci sono infatti moltissimi vantaggi che altrimenti non sarebbe possibile avere, mentre qualcuno crede invece che sia una condanna a ricevere truffe.

Tutto ciò in realtà non è per nulla vero dal momento che le carte di Poste Italiane sono perfettamente protette. Tali problematiche infatti possono capitare a qualsiasi carta di qualsiasi gruppo, anche se le Postepay sono prese più di mira per un motivo in particolare. Queste sono molto più diffusa rispetto ad altri esemplari sul territorio italiano, per cui i tentativi di phishing riescono a beccare più facilmente qualcuno che ci caschi. 

 

Postepay: ecco la nuova truffa phishing che arriva tramite e-mail

Gentile Cliente,

Ti comunichiamo la modifica delle Condizioni Generali del Servizio di Identità Digitale “PosteID abilitato a SPID” nella nuova versione.

Cosa cambia per te?

  • Il servizio base, cosi come descritto nelle Condizioni Generali del Servizio, è gratuito per le persone fisiche. Non ci sono modifiche per quanto riguarda le funzionalità e l’utilizzo dell’Identità Digitale.
  • Eventuali future modifiche alle Condizione Generali del Servizio saranno rese note ai Titolari, con congruo anticipo, tramite apposita informativa sul Sito o in Bacheca o con ulteriori canali o modalità che Poste ritenesse di adottare.

RICORDA CHE,

Non puoi più utilizzare la tua carta PostePay se non accetterai le modifiche contrattuali. Inoltre abbiamo bisogno della tua collaborazione, dovrai aggiornare le informazioni del tuo profilo online entro 48 dalla ricezione di questa comunicazione.

PROCEDI CON L’AGGIORNAMENTO